Cronaca

Liberati i nipoti del superboss Michele Zagaria

Sono tornati liberi i tre nipoti del boss dei Casalesi Michele Zagaria (nella foto), arrestati dai carabinieri del Ros nelle scorse settimane, nell’ambito di un’indagine della Dda di Napoli, perché avrebbero infiltrato il clan nel business della distribuzione alimentare, controllando di fatto importanti catene di supermercati attivi nelle province di Caserta e Napoli. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha infatti annullato l’ordinanza di custodia cautelare per Filippo Capaldo, figlio di Beatrice Zagaria, sorella di Michele, e ritenuto soprattutto il successore designato dal capo, da cui ha ereditato la stessa capacità imprenditoriale, tanto da essere già stato arrestato più volte.  Con Capaldo, tornano liberi anche i fratelli Nicola e Mario Francesco, che gestivano, attraverso prestanomi, numerose società di produzione di beni alimentari che fornivano ai supermercati gestiti dal fratello Filippo. 

Related posts

Sciame sismico ai Campi Flegrei, monitoraggio continuo dell’Osservatorio Vesuviano

Redazione Ore 12

17enne tenta di rapinare una ragazza in un parco di Mogliano Veneto (Tv) e la accoltella. Gravi le condizioni delle 26enne aggredita

Redazione Ore 12

Mafia, traffico di droga, estorsione e corruzione. Blitz dei Carabinieri con 85 arresti. Nel patto mafioso spuntano i Casamonica

Redazione Ore 12