Regioni

Lo stop agli impianti sciistici costa al Fvg 500 milioni di euro

“Ammontano complessivamente a circa 500 milioni di euro soltanto per il Friuli Venezia Giulia i danni diretti e indiretti causati dall’ordinanza che ha bloccato l’attività sciistica”. Lo ha detto il presidente della Regione Fvg, Massimiliano Fedriga, intervenendo alla trasmissione radiofonica Radio Anch’io. Fedriga, all’obiezione che la scelta sia stata fatta a causa delle varianti del Covid-19 ha riposto che “lo studio sulle varianti è stato fatto su dati del 3 e 4 febbraio e dunque era noto già ad inizio settimana, non la domenica alle 19”. Fedriga ha anche criticato il fatto che la decisione di non riaprire gli impianti sia stata appresa “tramite comunicato stampa”.Domenica, però, “gli operatori e le attività avevano già fatto gli ordinativi ed erano pronti ad aprire”. Dunque il Governatore “contesta i tempi e i metodi”, ed ha citato il caso del blocco dello spostamento tra regioni, “che era stato deciso – su proposta delle regioni stesse – già giorni prima”. Fedriga ha infine chiesto “indennizzi immediati alle attività”. 

Related posts

Genova-dogana, nuovo corridoio rapido per i camion container

Redazione Ore 12

Anticorpi monoclonali, il Lazio in campo con la ricerca dell’Università di Tor Vergata

Redazione Ore 12

Pedaggi gratuiti nelle autostrade siciliane per i veicoli alimentati con bio-carburante

Redazione Ore 12