Roma Capitale

Lungotevere Gianicolense, presi due topi d’auto dai Carabinieri. Scassinavano le vetture in sosta

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato due romani di 53 e 64 anni, sopresi a rubare all’interno di un’auto di turisti, parcheggiata in Lungotevere Gianicolense. I militari, in transito in quel momento a bordo di un’auto civetta, arrivati altezza del carcere di Regina Coeli, sono riusciti a sfuggire all’occhio del 64enne, appostato a pochi metri dell’auto prescelta con il compito di “vedetta”, ed hanno sorpreso il complice 53enne, mentre stava rubando tre valigie e tre zaini, contenenti capi di abbigliamento e un tablet, e li stava caricando a bordo della propria autovettura, parcheggiata accanto al complice. Sul posto, i militari hanno accertato che l’auto saccheggiata è di proprietà di una famiglia di turisti toscani e che i due topi d’auto, poco prima avevano forzato la serratura dello sportello destro, usando vari attrezzi atti allo scasso, rinvenuti e sottoposti a sequestro.
I due sono stati arrestati, dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso, mentre la refurtiva è stata riconsegnata ai legittimi proprietari.

Related posts

Rivoluzione Copernicana alle Villae di Tivoli (Adriana e d’Este). Più servizi per i visitatori

Redazione Ore 12

Stadio dell’As Roma, Raggi cerca di recuperare consensi: “Presto nuovo progetto”

Redazione Ore 12

Turismo, incubo licenziamenti per centinaia di lavoratori della Capitale

Redazione Ore 12