Politica

Manovra, Meloni apre a modifiche parziali

 

Sarebbero pochi capitoli quelli che il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni sarebbe disposta a modificare, ma solo parzialmente. La Manovra, nella sostanza resterebbe inalterata. Concessioni, sulle quali discutere con le parti sociali, la maggioranza e le opposizioni, ci sarebbero su opzione donna, cuneo fiscale, indicizzazione delle pensioni più alte, congedo parentale da estendere anche ai papà. Il nodo sui capitoli e le richieste accantonate è tutto nella scarsezza dfelle risorse a disposizione, che obbligano il Governo al rigore di bilancio. La stessa Premier ha ammesso che “molte delle proposte fatte dai sindacati sono sensate, quindi siamo disponibili a ragionare su alcune cose: prendiamo l’impegno a farlo nel minor tempo possibile. Spero di fare qualcosa di più sin da subito, altrimenti lavoreremo in Consiglio dei ministri per realizzarle nei tempi più brevi possibili. Se mettessimo in fila tutte le richieste non ci sarebbero mai le risorse per fare tutto”. Meloni ha garantito che “la flat tax non penalizza i lavoratori dipendenti“. Il premier ha rassicurato le parti sociali anche su scuola e sanità, spiegando che “le coperture si possono trovare nel Pnrr”, e sull’indicizzazione delle pensioni riservandosi “una ulteriore valutazione” pur “difendendo le scelte fatte, perché – ha detto – abbiamo deciso di aiutare chi non ce la faceva. Abbiamo dovuto operare delle scelte”. Sul costo del lavoro, il Governo ha garantito la priorità nella sua agenda, pur nella difficoltà di reperire le risorse necessarie.

aggiornamento manovra ore 14.54

Related posts

Berlusconi e la strategia per salire al Colle: “Prime tre schede bianche, poi votate tutti per me”

Redazione Ore 12

Di Battista tuona sul Governo: “Draghi restauratore, ha ucciso la politica”

Redazione Ore 12

Viceministri e Sottosegretari, l’accordo è ancora lontano. Solo la prossima settimana la lista

Redazione Ore 12