Roma Capitale

On line fino all’8 aprile la consultazione pubblica per la progettazione dei Poli Civici di Roma Capitale

È online fino all’8 aprile, nella sezione “Partecipa” del  nostro sito istituzionale, il questionario per contribuire a progettare i servizi dei nuovi Poli Civici. Cittadine e cittadini di tutte le età, chi vive quotidianamente i quartieri, le associazioni, i comitati territoriali potranno dare i propri contributi, suggerimenti, spunti di riflessione su come progettare il potenziamento della rete bibliotecaria esistente e la creazione di nuovi Poli Civici.

Su proposta dell’assessore alla Cultura Miguel Gotor, infatti, la Giunta Capitolina sta presentando un progetto PNRR da complessivi 50 milioni di euro di investimenti per la riqualificazione strutturale, energetica e digitale di 21 biblioteche esistenti e la creazione di 9 nuove strutturecentri culturali polivalenti e innovativi che saranno aperti con orari estesi e dotati di spazi liberi di incontro e sperimentazione.

Questo sondaggio è la prima fase di un processo partecipativo rivolto a tutti i cittadini e a chi vive quotidianamente la Capitale. L’obiettivo:  raccogliere idee su come articolare l’offerta delle nuove biblioteche con servizi culturali e di comunità.

Ti chiediamo, pertanto, di dedicare alcuni minuti del tuo tempo per rispondere alle domande proposte. Il questionario è completamente anonimo e i dati saranno utilizzati esclusivamente per fini statistici e in forma aggregata per il miglioramento dei servizi.

 “Rilanciare la partecipazione dei cittadini e dei corpi intermedi alle scelte dell’amministrazione è uno degli obiettivi prioritari del sindaco Gualtieri e della maggioranza tutta. In questo caso si chiede di esprimere le proprie priorità circa la progettazione di nuovi Poli Civici, culturali e di innovazione e il potenziamento dell’offerta culturale realizzata attraverso il sistema bibliotecario”, commenta Andrea Catarci, assessore capitolino a Decentramento, Partecipazione e Servizi al Territorio per la Città dei 15 Minuti.

“Il sondaggio sui nuovi Poli Civici”, conclude Catarci, “rilancia una modalità di governo aperto e di rinnovamento dei sistemi decisionali che Roma Capitale intende attuare per dare nuova linfa al rapporto con associazionismo, comitati di quartiere, realtà territoriali di diversa natura, singoli cittadini, dando all’amministrazione l’opportunità di guardare la città con gli occhi di chi la vive”.

 

 

Related posts

Roma, sgomberato immobile occupato a Fidene: 10 denunciati

Redazione Ore 12

I tesori della via Flaminia, visite guidate e aperture straordinarie

Redazione Ore 12

Personale di Roma Capitale, Catarci: “Dall’opposizione numeri a casaccio-Programmate 618 nuove risorse”

Redazione Ore 12