Roma Capitale

OSTIA – CONTROLLI DEI CARABINIERI, 2 ARRESTI E 5 DENUNCE.

I Carabinieri del Gruppo di Roma Ostia coadiuvati dai colleghi dei reparti specializzati del NAS e del NIL nonché del Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, nell’area del litorale, tra Ostia e Fiumicino, finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, alla ricerca di armi e all’identificazione di soggetti d’interesse operativo.

Il risultato delle attività è di due persone arrestate, altre cinque denunciate e diverse attività commerciali sanzionate.

Nel corso dei controlli, due uomini sono risultati ricercati poiché risultati destinatari rispettivamente di due ordini di carcerazione. Il primo, un romano di 47 anni è stato arrestato, dando esecuzione un ordine di carcerazione di 3 anni e 4 mesi per il reato di maltrattamenti contro i propri familiari, minaccia e resistenza pubblico ufficiale. Il secondo invece, un 46enne romano, è finito in carcere, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emesso dal Tribunale di Roma, per illeciti in materia di stupefacenti.

Cinque invece sono le persone denunciate a piede libero: una guardia giurata di 31 anni, trovata in possesso di diversi grammi di sostanze stupefacenti; un 41enne di origini campane, durante i controlli ha opposto resistenza ed è stato trovato in possesso di sostanze stupefacenti e di un coltello; un 41enne romano invece, alla fermata della stazione metro “Acilia” è stato sorpreso, poco prima dell’arrivo dei militari, mentre colpiva con dei calci l’anta in vetro di un tornello del varco di entrata della stazione metro. Per il 41enne è scattata la denuncia pe danneggiamento; infine una coppia di romani è stata denunciata per detenzione illecita di sostanze stupefacenti in concorso poiché, all’esito di un controllo sono stati trovati in possesso di circa 40 g di sostanze stupefacenti tra hashish, cocaina e eroina, e denaro contante.

A Maccarese, i Carabinieri del N.A.S e del Nucleo Ispettorato del Lavoro hanno controllato un ristorate gestito da un cittadino cinese, sanzionato per un totale di 4.500 euro, con contestuale alienazione di circa 40 kg di prodotti ittici scaduti; mentre in un supermercato di Fiumicino sono state imposte dai militari delle prescrizioni strutturali, senza elevare sanzioni.

Infine, 5 persone sono state segnalate amministrativamente al Prefetto, poiché trovate in possesso di modiche quantità di stupefacenti, per uso personale.

 

 

Related posts

Coronavirus, disordini di Giugno a Roma: 9 misure

Redazione Ore 12

Strade, lavori notturni su 8 km: ripristino sicurezza e infrastrutture

Redazione Ore 12

Rifiuti: approvata la legge sull’istituzione degli Enti di governo degli Ato

Redazione Ore 12