Roma Capitale

Parcheggio di via Giulia, partiti i lavori per la sistemazione del piano di superficie

Sono partiti i lavori per la sistemazione del piano in superficie del parcheggio di via Giulia, nel centro storico di Roma. La ditta concessionaria del parcheggio si occuperà della costruzione del muro di recinzione e del giardino in stile barocco previsto sopra la struttura, mentre al Municipio I saranno invece affidati i lavori relativi al completamento delle opere esterne. 

L’avvio di questo cantiere è il coronamento di un lungo percorso per restituire decoro e bellezza a uno spazio importante in una zona di grande valore storico e architettonico. Saniamo così una ferita aperta da anni, dopo aver sbloccato definitivamente il progetto rimasto fermo a causa di inefficienze e lungaggini burocratiche”, dichiara la sindaca Virginia Raggi.  

Il giardino si aprirà su via Giulia, avrà un accesso anche per il Liceo Virgilio e offrirà una vista panoramica oltre il Lungotevere e verso il Gianicolo, con lo sfondo dell’Orto Botanico. Il progetto, supervisionato dalla Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma e dalla Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali ed elaborato da un team di architetti internazionali, prevede inoltre la valorizzazione del sito archeologico sottostante con la collocazione di alcuni reperti importanti all’interno del giardino stesso. 

È un progetto molto sentito dai cittadini e dal territorio e siamo felici che possa essere finalmente realizzato. È stato un percorso lungo e non privo di ostacoli che, grazie al lavoro del dipartimento Mobilità e degli uffici, abbiamo completato mettendo a segno un altro risultato per la nostra città” aggiunge il vicesindaco con delega alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.

Santori-Picca (LEGA Roma Capitale): “Stop abbattimenti alberature indiscriminate”

“Stop agli abbattimenti di alberature  effettuate in ordine massiccio in aree concentrate della Capitale come Viale Trastevere, Via di San Gregorio (ingresso Foro Palatino), via di Vigna Murata, via Reiss Romoli, via Cippico e vie limitrofe (quartiere Giuliano-Dalmata), in via del Pigneto, piazza di Ponte Lungo e Via Appia Nuova, Gianicolo e richiesta di un piano piantumazione alberature”. A chiederlo, in una lettera-diffida inoltrata alla sindaca Raggi e agli organi competenti di Roma Capitale, sono Fabrizio Santori e Monica Picca, dirigenti romano della Lega Salvini Premier.

“Secondo l’ultimo censimento effettuato – si legge nel documento – risultano essere circa 330mila gli esemplari di varie specie e dimensioni che sono dislocati nelle aree verdi e lungo la viabilità stradale della Capitale. Una ricchezza per la città, tra le più verdi d’Europa, ma anche un onere per l’Amministrazione che è chiamata a garantire la manutenzione e laddove necessario, anche alla sostituzione”.

“Nel 2019 risulta essere stata stanziata una somma pari 1,4 milioni di euro per l’avvio di un bando di gara europea finalizzata a mettere a dimora 2.500 alberi e, nella relazione tecnica che ha introdotto la gara in parola, si evince che negli ultimi sei anni non risultano essere stati svolti interventi di piantagione ma solo interventi di abbattimento di alberi per prevenire pericoli alla pubblica incolumità”. I dirigenti leghisti chiedono quindi “di non effettuare nuovi abbattimenti se non giustificati da documenti comprovanti lo stato di pericolosità per l’incolumità pubblica”.

Related posts

Musica, disegno, magia, passeggiate didattiche: il Natale del Municipio

Redazione Ore 12

In fiamme l’ex fabbrica della penicillina, ferito un migrante

Redazione Ore 12

Viaggi e vacanze, arriva il treno della Dolce Vita e parte da Roma

Redazione Ore 12