Primo piano

Più larga la zona bianca, stop al coprifuoco, ma restano mascherine e divieto d’assembramento

(Red) Da questo lunedì si allarga a 13 regioni la fascia bianca, quelòa che libera il Paese da gran parte delle restrizioni legate alla diffusione del Covid-19. Tornano in questo regime Piemonte, Emilia Romagna, Puglia e Trento. Non tutto,però, viene eliminato del tutto, restano, infatti l’obbligo di mascherina e il divieto di assembramenti.
Zona bianca dunque per Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Puglia e provincia autonoma di Trento. Con questi ultimi cambi di colore diventano 13 le regioni nella fascia più bassa di rischio covid, con regole meno rigide e niente coprifuoco. Zona bianca, quindi, per circa due terzi degli italiani: oltre 40 milioni di persone. Anche in questa fascia rimane l’obbligo della macherina sia all’aperto sia al chiuso e il divieto di assembramento. Regole meno vincolanti per i ristoranti: nessun limite alle presenze al tavolo all’aperto, 6 commensali al tavolo se il locale è al chiuso. I locali pubblici potranno osservare orari liberi.
Se nella zona gialla c’è ancora il coprifuoco dalle 24 alle 5, per chi si trova in fascia bianca il coprifuoco viene abolito immediatamente. Ciò vuol dire che non è più necessario rientrare a casa entro una certa ora: ci si può insomma spostare senza limiti di orario. In questa zona i bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari. Sono consentite senza restrizioni anche la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. Le nuove regole prevedono che in zona bianca all’aperto non ci siano limiti di persone ai tavoli (tra i quali deve esserci comunque il distanziamento di un metro), mentre nei bar e nei ristoranti al chiuso potranno sedere allo stesso tavolo massimo sei persone salvo che siano tutti conviventi. Resta invece il divieto di assembramento e l’obbligo di mascherina, sia all’aperto sia al chiuso.

Related posts

Mattarella e le celebrazioni per Dante: “La sua coerenza sia un esempio per tutti noi”

Redazione Ore 12

Herat, l’Italia lascia la sua storica base ventennale in Afghanistan

Redazione Ore 12

La cancellazione delle Olimpiadi di Tokyo è un’opzione. La conferma da un alto funzionario giapponese

Redazione Ore 12