Roma Capitale

Pregiudicato aggredisce i Carabinieri, viene arrestato e il giudice gli revoca il reddito di cittadinanza

I Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un romano di 55 anni per resistenza, violenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato. Nella serata di martedì, nel corso di uno dei quotidiani servizi di pattuglia finalizzati alla prevenzione dei reati, una pattuglia della Stazione Carabinieri di Roma – Divino Amore, è intervenuta presso un residence e nell’atto di sedare una lite, è stata aggredita dal 55enne, già noto alle forze dell’ordine, coinvolto nel diverbio con un’altra persona. In particolare l’uomo in un primo momento ha aggredito verbalmente i militari successivamente è passato alle vie di fatto, prendendo anche di mira il mezzo di servizio. Arrestato quindi in flagranza di reato, il 55enne, nella mattinata di mercoledì, è comparso dinanzi all’VIII Sezione Penale del Tribunale di Roma per il giudizio direttissimo, che lo ha condannato alla pena di 8 mesi di reclusione con applicazione di una misura cautelare personale.
Nella circostanza, essendo emerso come l’arrestato, di fatto privo di occupazione, percepisse il beneficio economico del reddito di cittadinanza, il Giudice ha disposto la sospensione dell’irrogazione mediante comunicazione all’INPS.

Related posts

Raggi: “Ai cartelli di San Basilio rispondiamo ci siamo”

Redazione Ore 12

Roma, immobile Via Magliani, Rocca (FdI): bene risposta Inps sul recupero del palazzo

Redazione Ore 12

Covid-19, Zingaretti: “Il coprifuoco alle 22 è una scelta giusta”

Redazione Ore 12