Roma Capitale

Pubblicato il Bando regionale per il diritto allo studio per l’anno accademico 2021-2022

Borse di studio, posti alloggio, servizio mensa, contributi per la mobilità internazionale e premi di laurea per l’anno accademico 2021-2022, questi i contenuti del bando. Presentazione delle domande a partire dal 7 giugno 2021 sul sito di DiSCo
È stato pubblicato sul sito dell’Ente regionale per il diritto allo studio e la promozione della conoscenza – DiSCo l’importante Bando per il Diritto allo Studio 2021-2022, che prevede l’assegnazione di borse di studio, posti alloggio, servizio mensa, contributi per la mobilità internazionale e premi di laurea per l’anno accademico 2021-2022. I contributi e i servizi sono messi a bando per permettere a studenti universitari capaci e meritevoli ma privi di mezzi di frequentare i corsi di laurea negli atenei del Lazio, in funzione di precisi requisiti di merito e di reddito.
Ci sono quest’anno alcune importanti novità per quanto riguarda modalità e procedure: ad esempio sono stati apportati dei miglioramenti alla possibilità di fare la domanda utilizzando le identità SPID e CIE; gli studenti internazionali si avvarranno di un servizio specialistico di assistenza fiscale con i CAF per la sottoscrizione dell’ISEE parificato; i tempi di verifica della documentazione sono stati ridotti; potrà essere utilizzato il sistema Pago PA e, anche quest’anno, la pubblicazione del bando è anticipata rispetto alle analoghe iniziative diffuse nel territorio nazionale per permettere agli studenti del Lazio di programmare più agevolmente il loro percorso universitario.
Questi i principali contenuti dell’avviso:

· Borse di studio
Gli importi massimi delle borse saranno di: 1.981,75 euro per gli studenti in sede; 2.898,51 euro per gli studenti pendolari e 5.257,74 euro per gli studenti fuori sede.
Nell’ultima edizione del bando, relativo all’anno accademico 2020-2021, oltre 26.000 studenti, 2.000 in più dell’anno ancora precedente, sono stati dichiarati vincitori e hanno avuto quindi diritto al contributo, numero di vincitori che rappresenta il record assoluto nella nostra Regione. L’impegno finanziario complessivo è stato di circa 94 milioni di euro (tra fondi del Ministero dell’Università, della Regione Lazio e FSE).
Un impegno, questo, della Regione a favore del Diritto allo Studio che non ha smesso di aumentare negli ultimi anni, basti pensare che nell’anno accademico 2013-2014 i vincitori erano stati 16.660 con un impegno finanziario di 55 milioni di euro.

· Posti alloggio
Sono in tutto 2.500, di cui 165 riservati a studenti diversamente abili, i posti messi a bando quest’anno, tra cui i 200 (che diventeranno 346 dopo inaugurazione nuova ala) della nuova residenza di Folcara a Cassino. Gli alloggi saranno disponibili per un periodo di dieci mesi, dall’ottobre 2021 al 31 luglio 2022.
Per quanto riguarda le residenze, merita ricordare peraltro come stiano andando avanti i lavori per il miglioramento di quelle esistenti con, ad esempio, il Wi-Fi superveloce già attivato in alcune residenze ed in corso di predisposizione nelle altre, e gli altri interventi in corso di realizzazione che garantiranno, con l’inverno, fino a 300 posti complessivi aggiuntivi.

· Servizio mensa
A seconda dei casi gli studenti idonei potranno fruire di uno o due pasti gratuiti o a prezzo ridotto presso le mense DiSCo le quali, a titolo di esempio, nel 2020 hanno erogato complessivamente 244.519 pasti.

· Contributi per la mobilità internazionale
DiSCo mette a concorso contributi integrativi per la partecipazione a programmi di mobilità internazionale promossi dall’Unione Europea o non comunitari. Possono presentare domanda gli studenti vincitori o idonei di borsa di studio per l’anno accademico 2021/22, selezionati dalla propria università per i programmi di mobilità internazionale per lo stesso anno accademico.
Il contributo può arrivare a un massimo di 510 euro mensili più un rimborso di spese di viaggio fino a 150 euro.

· Premi di laurea
Gli studenti vincitori di borsa di studio nell’anno accademico 2020/21, iscritti ai corsi di laurea del nuovo e nuovissimo ordinamento, che conseguano il titolo entro la durata legale del loro corso di studi, possono beneficiare di un importo integrativo pari al 50% della borsa di studio ottenuta nell’anno accademico di riferimento della laurea (gli studenti disabili possono beneficiare del premio di laurea anche se conseguono il titolo entro il 1° anno fuori corso). “Continua l’impegno della Regione a favore del diritto allo studio – hanno dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli e il presidente del Cda di DiSCo, Alessio Pontillo – nonostante le difficoltà provocate dalla pandemia di Covid-19 l’attività in questi ultimi mesi è andata avanti senza sosta per riuscire a offrire servizi sempre migliori agli studenti. Studenti che, merita sottolinearlo, abbiamo voluto coinvolgere anche nelle decisioni e nelle scelte relative a questo nuovo bando, che ha ricevuto parere favorevole da parte della Consulta degli studenti di DiSCo e che grazie proprio ai loro suggerimenti è stato migliorato.” Le domande dovranno essere presentate a partire dal 7 giugno 2021 fino alle 12:00 del 28 luglio 2021 in modalità digitale; tutte le informazioni su http://www.laziodisco.it/bando2021-2022/

Related posts

Rapinato in casa il calciatore della Roma Smalling

Redazione Ore 12

Misure di sicurezza straordinarie all’Eur per il vertice G20

Redazione Ore 12

Il futuro del mare del Lazio è anche nell’uso dello spazio

Redazione Ore 12