Roma Capitale

Reti d’impresa, alla Pisana il sì della Commissione Attività Produttive

Voto favorevole in commissione undicesima, presieduta da Marietta Tidei, per lo schema di deliberazione n. 218, concernente: “Approvazione delle disposizioni attuative dell’art. 94 della legge regionale 6 novembre 2019 n. 22, Testo unico del commercio, relative alle forme aggregative tra imprese commerciali, reti di imprese”.
Votate favorevolmente anche 27 osservazioni proposte dai consiglieri all’atto, in alcuni casi come riformulate dall’assessore Paolo Orneli presente alla seduta telematica, o dai presentatori stessi su sua richiesta. Altre sono state ritirate o assorbite dalle osservazioni approvate. Lo schema di delibera ora torna in Giunta, per l’integrazione dello stesso con le osservazioni approvate e l’adozione definitiva.
Lo schema di delibera n. 218 era stato illustrato in commissione il 27 gennaio scorso dall’assessore allo Sviluppo economico, che aveva parlato di un bando più snello di quello precedente, con una tempistica ridotta: infatti dovrebbe essere pubblicato entro febbraio, in modo tale che i progetti siano presentati prima dell’estate. L’obiettivo, aveva detto ancora Orneli, è quello di finanziare almeno 150 reti di impresa. L’assessore aveva anche spiegato in quella circostanza le facilitazioni introdotte dal nuovo bando, in particolare l’eliminazione del doppio livello di rendicontazione, in quanto saranno i Rup delle amministrazioni a gestire i rapporti con le reti di impresa.
Il 3 febbraio si era invece tenuto, sempre in commissione undicesima, un ciclo di audizioni per ascoltare le voci degli addetti al settore, che avevano espresso apprezzamento per l’atto, specie in considerazione della annunciata eliminazione del doppio passaggio amministrativo e avevano formulato altri suggerimenti al fine di poter migliorare l’atto nel senso di una semplificazione ulteriore, prima che i consiglieri producessero le osservazioni esaminate e in parte approvate nella seduta odierna.
Il maggior numero di osservazioni approvate portava la firma di Marta Leonori e altri consiglieri del Partito democratico (9): su una di queste, l’assessore faceva notare come l’approvazione della stessa avrebbe comportato ulteriori modifiche al testo, in quanto si trattava di una liberalizzazione sostanziale della forma associativa delle reti di impresa. Un secondo gruppo di osservazioni approvate era quello a firma della stessa presidente della commissione Tidei (8). A seguire, sei le osservazioni approvate riportanti la firma di Pasquale Ciacciarelli della Lega, due a testa per Laura Cartaginese, anch’essa della Lega, e Giuseppe Simeone di Forza Italia: una, tra queste ultime due, pone degli oneri a carico dell’assessore in merito al compito di riferire in commissione sulla materia.

Related posts

Assembramenti ed illegalità, scoperta dalla Polizia di Roma Capitale anche una festa in una struttura ricettiva del centro. Decine di sanzioni

Redazione Ore 12

Malagrotta, Coldiretti: “Da stop frutta e latte danni incalcolabili”

Redazione Ore 12

Il vociare dei giovani lo disturba e li minaccia con un coltello, denunciato dai Carabinieri in pieno centro a Roma

Redazione Ore 12