Roma Capitale

Rifiuti, l’accusa della Lega: “Mancanze gestionali da Raggi e Zingaretti”

 Il blocco della raccolta dei rifiuto annunciato da Ama “è purtroppo frutto di una grave situazione che era prevedibile”. Lo dichiarano in una nota congiunta, Maurizio Politi capogruppo Lega in Assemblea Capitolina e Davide Bordoni consigliere e segretario d’Aula, al termine della seduta dell’Assemblea capitolina in cui si discute il Piano di rilancio dell’azienda capitolina. “Ci chiediamo da cinque anni – dichiara il capogruppo Lega Maurizio Politi – dove sia il piano industriale di Ama, che vanta oltre un miliardo di euro di debito e che potrebbe diventare la prima azienda d’Italia nel settore. Le pesanti mancanze gestionali della Raggi e di Zingaretti sono evidenti a tutti, ma ancor più è evidente l’assoluto rimpallo di responsabilità a cui stiamo assistendo da cinque anni e che ha portato all’aggravarsi della situazione di Ama”. “I cittadini portano il peso di una città sommersa dai rifiuti – sottolinea il consigliere Bordoni, vice presidente della Commissione Ambiente – siamo all’ultimo atto sulla via del commissariamento nella gestione dei rifiuti della Capitale che vorremmo scongiurare in ogni modo”. Il problema, secondo la Lega capitolina “è che Raggi e Zingaretti hanno depotenziato l’Ama penalizzandola con assenza di continuità sia amministrativa che politica ed è per questo che siamo in continua emergenza e dobbiamo scaricare il problema sulle aree limitrofe e sulle altre Regioni. La vera svolta per i romani arriverà con le proposte e i progetti che la Lega ha intenzione di portare sulla Capitale”, concludono.

Related posts

Spacciatore arrestato dai Carabinieri a Formello

Redazione Ore 12

Aggressione a troupe Rai: altri 3 ultras biancocelesti arrestati

Redazione Ore 12

l’impegno a soddisfare le restanti istanze con eventuali nuove economie.

Redazione Ore 12