Cronaca

Ruby Ter, la difesa di Berlusconi porta in Tribunale il legittimo impedimento. La parola ora passa ai periti per valutare le sue condizioni di salute

Le condizioni di salute di Silvio Berlusconi hanno registrato “sicuramente un moderato miglioramento nel periodo estivo che però invece negli ultimi tempi è stato condizionato da diversi e importanti episodi soprattutto di fibrillazione atriale che sono quelli che in termini di stabilità delle condizioni generali preoccupano i medici”. Così l’avvocato Federico Cecconi, difensore di Silvio Berlusconi, ha tracciato un bilancio delle condizioni di salute dell’ex premier prima dell’udienza del processo Ruby ter dove verrà presentata una richiesta di rinvio per legittimo impedimento legato proprio alla situazione clinica del leader di Forza Italia che negli ultimi giorni si è recato tre volte all’ospedale San Raffaele per accertamenti sanitari. Poi la decisione della settima sezione penale del Tribunale milanese che ha deciso per una perizia medico legale sulle condizione di salute dell’ex Premier per “poter prendere una decisione motivata e ragionata” sul processo Ruby ter. Il processo è stato rinviato al 15 settembre per conferire l’incarico ai periti. “Noi vorremmo indicare un cardiologo e uno psichiatra” come periti, ha spiegato alle parti il presidente Tremolada. Per i giudici è “indispensabile un accertamento peritale tecnico per poter prendere una decisione motivata e ragionata, allo stato non adottabile” seguendo solo le “massime di esperienza”. Da qui il rinvio del processo al 15 settembre nel pomeriggio per il conferimento dell’incarico a un “collegio peritale”. Poi attestati di solidarietà come quello della ministra Mariastella Gelmini: “Il presidente Silvio Berlusconi lo sentiamo spesso, è presente anche se qualche criticità e difficoltà di salute c’è”.
“Ha avuto delle conseguenze un po’ spiacevoli per il Covid– chiosa Gelmini-, ma è assolutamente concentrato sulle battaglie politiche”.

Related posts

Bari, sequestro di beni dei Carabinieri per oltre 500 mila euro

Redazione Ore 12

Incredibile, ma vero, ecco la prima neve di fine estate

Redazione Ore 12

L’arte restituita. Due opere trafugate e recuperate a Madrid dai Carabinieri Tpc e Polizia Nazionale Spagnola

Redazione Ore 12