Roma Capitale

Senza fissa dimora, l’Esercito replica alle accuse: “Non abbiamo ostacolato a Termini il lavoro dei volontari”

Dopo la pubblicazione su alcuni giornali di articoli riguardanti l’impiego del personale militare alla stazione Termini di Roma, a proposito di presunti ostacoli posti ai volontari che si occupano di distribuire cibo ai senzatetto, l’Esercito ha diramato una nota per fare chiarezza. “La presenza dei militari presso la stazione è tesa ad espletare un servizio di vigilanza attiva a protezione del sito, in supporto e in concorso alle Forze di Polizia, finalizzato alla prevenzione e contrasto della criminalità“.

Il comunicato prosegue: “Si ricorda che il personale di ‘Strade Sicure’ è posto a disposizione del ministero degli Interni attraverso i Prefetti che definiscono, per le esigenze di controllo del territorio e per garantire la sicurezza dei cittadini, le specifiche attività di vigilanza, sorveglianza e pattugliamento da porre in essere nelle vicinanze dei siti considerati ‘sensibili’, tra cui le stazioni ferroviarie e della metropolitana. In particolare – spiega l’Esercito – , il servizio svolto presso la Stazione Termini esula da attività o contatti con i volontari impegnati nella distribuzione di cibo ai senza fissa dimora che riparano dentro alla stazione: è pertanto del tutto infondato sostenere che i militari abbiano mai contrastato l’azione benefica di tali associazioni“.

“Si specifica, inoltre, che le autorità competenti in materia hanno disposto che, a causa delle restrizioni anti-Covid per garantire la sicurezza dei viaggiatori in transito ed evitare assembramenti, le donazioni alimentari e di beni di prima necessità a favore dei senza tetto avvengano all’esterno della stazione, in un’area non di competenza dei militari. Peraltro, alcune delle maggiori associazioni di volontariato che operano a Termini hanno smentito, anche oggi, su altri organi di stampa, eventuali ostacoli alla loro opera di sostegno quotidiano da parte dell’Esercito”, conclude la nota dell’Esercito.

 

Related posts

Il Sindaco Gualtieri designato come personalità progressista dell’anno

Redazione Ore 12

Sette truffe del falso ‘Primario’ scoperte dai Carabinieri nella Capitale. Individuato il responsabile

Redazione Ore 12

Capodanno, il 1° gennaio a Roma sarà “Capodarte 2022”

Redazione Ore 12