Politica

  Sondaggio Dire-Tecnè, cala la fiducia nel governo Meloni e continua l’ascesa del Pd

Calano la fiducia in Giorgia Meloni e nel governo. È quanto emerge dal sondaggio Dire-Tecnè con interviste effettuate il 23 e 24 marzo 2023 su un campione di mille persone. La presidente del Consiglio gode ancora di un certo apprezzamento. Il 57% degli intervistati dice di avere fiducia in lei, ma il dato è in calo dell’1,4%. Sale di 1,3 punti, invece, chi dice di non aver fiducia in Giorgia Meloni: la percentuale è del 38,5%. I “non sa” sono il 4,5%. Discorso analogo per il governo nel suo complesso. Il 49,5% degli interpellati ha fiducia (-1,3 rispetto a una settimana fa); il 43,5% dice invece di non averne (+1,1). La percentuale di “non sa” è 7,1%. Continua, seppur di pochissimo, la discesa di Fratelli d’Italia, che resta sempre il primo partito nei sondaggi; mentre prosegue la risalita del Pd. È quanto emerge dal sondaggio Dire-Tecnè con interviste effettuate il 23 e 24 marzo 2023 su un campione di mille persone. Nel borsino dei partiti Fratelli d’Italia resta saldamente al primo posto col 30%, perdendo lo 0,1 rispetto a una settimana fa. Il Pd guadagna 0,2 punti e sale al 19,8%. Continua in calo del M5S che, perdendo lo 0,2%, si attesta al 15,6%. La Lega è stabile all’8,8%. A seguire Forza Italia stacca il Terzo polo: il partito azzurro resta fermo al 7,2%, mentre l’alleanza Azione-Italia Viva perde 0,1 e scende al 7,1%. L’Alleanza Verdi Sinistra si attesta al 3,1% (+0,1). Più Europa è al 2,4% con (-0,1).

Related posts

Grillo: “O mettiamo in campo il Reddito Universale o inauguriamo gli Italian Squid Game”

Redazione Ore 12

Mattarella: “Per l’Ue è la fase più critica dall’avvio dell’integrazione”

Redazione Ore 12

Sfratti, oltre 42mila famiglie sull’orlo del baratro. I numeri del Sunia

Redazione Ore 12