Esteri

Sorm, un sistema tecnologico in grado di controllare l’intera Russia

La sorveglianza del traffico di comunicazione è un fenomeno globale, vale in tutto il mondo, anche se le norme e le eventuali garanzie per privacy e cittadini variano anche sul piano degli strumenti tecnologici. 

la nuova legge russa “Yarovaya” non distingue tra intercettazione legale e sorveglianza di massa da parte dell’ intelligence di Stato (SIA). Tanto che i fornitori di comunicazioni russi debbono per legge installare i dispositivi SORM (Система Оперативно-Розыскных Мероприятий, ovvero sistema di misure operative investigative) che vengono forniti dall’FSB.

Il SORM opera in Russia sotto lo stretto controllo con è sviluppata e implementata in Russia con Federal Security Service of the Russian Federation (FSB RF: (Федеральная служба безопасности Российской Федерации (ФСБ), l’FSB, il Ministero degli interni russo e le società cui è appaltata la sorveglianza. Fra queste la società privata Peter-Service svolge un ruolo fondamentale.

Peter-Service è stata fondata nel 1992 a San Pietroburgo come fornitore di soluzioni di fatturazione e ben presto è diventato il principale fornitore di software per l’industria delle telecomunicazioni mobili in Russia. Oggi ha più di 1000 dipendenti in diverse località della Federazione, uffici nelle principali città di Russia e Ucraina e lavora in stretta collaborazione con l’apparato di intelligence statale.

Giuseppe Galliani sulla pubblicazione on line Smart Magazine scrive: “Ora è un dato di fatto che Peter-Service si trova in una posizione unica come partner di sorveglianza: i metadati che raccoglie, inclusi record di telefono e messaggi, identificatori di dispositivi (IMEI, indirizzi MAC), identificatori di rete (indirizzi IP), informazioni sulle torri cellulari e molto altro, sono infatti ovviamente di interesse per le autorità russe, il cui accesso è diventato un componente fondamentale dell’architettura del sistema”.

Uno dei sistemi che Peter-Service ha realizzato è il Traffic Data Mart (TDM),  prosegue l’articolo spiegando che il TDM  “è un sistema che registra e monitora il traffico IP per tutti i dispositivi mobili registrati con l’operatore. Mantiene un elenco di nomi di dominio classificati che coprono tutte le aree di interesse per lo Stato. Queste categorie includono siti criminali, blog, webmail, armi, botnet, narcotici, scommesse, aggressione, razzismo, terrorismo e molti altri. Sulla base delle informazioni raccolte, il sistema consente la creazione di report per i dispositivi degli abbonati. Altrettanto fondamentale è il sistema di conservazione dei dati (DRS)”.

La Peter-Service con la soluzione DRS può gestire 500.000.000 di connessioni al giorno in un cluster. Il tempo di ricerca medio dichiarato per i record correlati agli abbonati da un singolo giorno è di dieci secondi. 

SORM è invece una infrastruttura tecnica per la sorveglianza in Russia che risale al 1995 che si è evoluto da SORM-1(acquisizione di comunicazioni telefoniche e cellulari) e SORM-2 (intercettazione del traffico Internet, 1999) sino all’attuale SORM-3. Ora, scrive Galliani “raccoglie informazioni da tutte le forme di comunicazione, fornendo l’archiviazione a lungo termine completai, compresi dati sugli abbonati, registrazioni e posizioni effettive. Non a caso la Corte europea per i diritti umani ha ritenuto la legislazione russa SORM in violazione della Convenzione europea dei diritti dell’uomo nel 2015”.

Il 5 gennaio del 2000, durante la prima settimana dopo le elezioni, il Presidente Vladimir Putin ha emanato una legge che permette a sette altre agenzie federali per la sicurezza di accedere a SORM. Le nuove agenzie note sono: la polizia delle entrate; la polizia interna al ministero; il reggimento del Cremlino e la guardia per la sicurezza parlamentare e presidenziale.

Possibile, ci si chiede, che una sorta di SORM di FBI, CIA, NSA o delle altre 14 agenzie di sicurezza Usa (il Paese più tecnologicamente avanzato del mondo) non fossero in grado di evitare l’attacco dei facinorosi al Campidoglio e alle Istituzioni democratiche americane?

AGC GreenCom

Related posts

Il miglior scienziato siriano nei programmi di studio delle armi chimiche era al soldo della Cia

Redazione Ore 12

Cina, Xi Jinping: “Abbiamo vinto la povertà estrema, era nostra missione originaria”

Redazione Ore 12

Covid, Biden avverte l’America: “Il piano vaccinale va bene ma non bisogna rilassarsi”

Redazione Ore 12