Cronaca

Sospeso da servizio l’anestesista simbolo della lotta al Covid di Padova

Era il simbolo della lotta al Covid durante i tempi più bui della pandemia, quelli della prima ondata, ora invece il suo nome è finito tra i no vax. Ha del paradossale la storia di Alessio Scatto, l’anestesista di Padova, che – riporta “Il Mattino di Padova” – è stato sospeso dall’Azienda Ospedale Università di Padova perché non vaccinato contro il Covid. Nel marzo 2020 la sua esemplare dedizione alla causa aveva portato la fidanzata a scrivere un messaggio su Facebook elogiando il compagno per il suo coraggio (“Nonostante la tensione, l’adrenalina a mille, è impegnato in qualcosa di molto importante e io lo vedo bello, un eroe”). Ecco, da medico eroe, Scatto si è rivelato ora un medico contrario al vaccino. Ma considera diffamatorio chiamarlo No Vax: “La mia posizione si dissocia fermamente dalle convinzioni che frequentemente a mezzo stampa sono associate a quelle genericamente definite No Vax. Chiedo quindi che il mio nome non venga affiancato a questa definizione che, ripeto, non mi appartiene in assoluto è che considero diffamatoria” aveva scritto in un messaggio a La Repubblica. Rimane quindi un mistero il perché Scatto non si sia voluto vaccinare, lui che rivendica di aver fatto tutti i vaccini previsti fino a questo.
aggiornamento Green Pass del 25 settembre ore 14.19

Related posts

Bimbo di un anno e mezzo trovato morto in casa. La madre aveva tagli ai polsi

Redazione Ore 12

Corneto di Verghereto (Fc): incidente sul lavoro in una cava, morto un operaio

Redazione Ore 12

Adesca tre bambine in una spiaggia di Formia. Salvato dal linciaggio dalla Polizia

Redazione Ore 12