Covid

Stabile la curva pandemica in Italia ma si sono molte reinfezioni da Omicron. Grande attenzione per la variante XE

Secondo il rapporto esteso dell’Istituto Superiore di Sanità, con due dosi la protezione dalla malattia severa è tra il 73 e il 75%. La terza dose alza anche la percentuale di efficacia nel prevenire il semplice contagio. La variante emersa negli ultimi mesi ha fatto registrare un aumento netto anche dei casi di reinfezione. Secondo l’Iss, Sars-CoV-2 può bussare due volte alle porte della stessa persona. Con la variante Omicron succede più spesso che in passato. La percentuale di reinfezioni sul totale dei casi Covid segnalati è data pari al 3,5%. Intanto la curva epidemica da Covid in Italia è attualmente in una situazione di sostanziale stabilità, pur continuando a rimanere elevati i numeri di nuovi contagi e decessi. Una nuova indagine rapida dell’Iss esaminerà intanto campioni raccolti ieri per stimare la prevalenza delle sottovarianti circolanti in Italia, dopo che nel Regno Unito è stata segnalata la nuova Xe. La nuova variante del Covid-19, Xe, è sotto monitoraggio nel Regno Unito. Lo ha annunciato la Uk Health Security Agency (Ukhsca). Si tratta di una mutazione ricombinante della Omicron, dei ceppi BA.1 e BA.2. Questa nuova variante è stata riscontrata in oltre 600 persone. Al momento gli esperti dicono che è troppo presto per stabilire se è più contagiosa delle altre. a variante Xe è stata rilevata per la prima volta nel Regno Unito il 19 gennaio scorso. Le prime stime indicano per questa ‘variante mix’ un possibile “vantaggio del tasso di crescita di circa il 10% rispetto a BA.2, ma questo dato richiede un’ulteriore conferma”, chiariscel’Organizzazione mondiale della sanità, nell’ultimo aggiornamento diffuso sull’andamento globale di Covid-19. L’Oms precisa anche che, finché non verranno riportate “significative differenze nella trasmissibilità” del mutante “e nelle caratteristiche della malattia” che provoca, “inclusa la gravità”, Xe verrà considerata una variante appartenente alla ‘famiglia’ Omicron. Intanto, l’agenzia delle Nazioni Unite per la sanità continuerà a monitorare questa e altre mutazioni del coronavirus pandemico.

Related posts

Ue, il 45% degli adulti è immunizzato con 2 dosi 376 mln le vaccinazioni

Redazione Ore 12

Chi ha avuto il Covid potrebbe avere l’immunità garantita

Redazione Ore 12

Lula (Brasile): “500 mila morti per una malattia che ha un vaccino è genocidio”

Redazione Ore 12