Roma Capitale

“Storie di microcredito di Roma Capitale”, inaugurata la mostra interattiva

Inaugurata in piazza del Campidoglio la mostra interattiva Storie di microcredito di Roma Capitale, un’iniziativa promossa dalla sindaca Virginia Raggi e dal presidente dell’Ente Nazionale per il Microcredito Mario Baccini.

La mostra rientra nell’ambito del progetto Microcredito per Roma Capitale, che ha visto la creazione di un apposito fondo stanziato in bilancio dal Campidoglio: 3 milioni di euro per sostenere il microcredito per l’impresa e il microcredito sociale. Un’azione mirata sui cittadini romani per superare il periodo post-pandemico.

Lungo il percorso espositivo è possibile osservare le fotografie e ascoltare (attraverso QR code) le storie di Adeline, Romolo, Carlo, Giovanni, Federico, Federica, Stefano, Roberto, Riccardo, Claudia, Marco: alcune delle testimonianze tra le più significative e concrete di romani che hanno utilizzato questo strumento per superare la difficile fase dopo l’ondata del Covid. Esperienze di uomini e donne, giovani e meno giovani, che hanno fatto ricorso al microcredito per avviare o sostenere la propria attività o per far fronte agli impegni quotidiani. Il microcredito, dunque, non ha età, non fa distinzioni: supporta chiunque abbia una buona idea o una necessità sostenibile. È uno strumento che permette, a chi non può offrire garanzie alle banche, di accedere a un finanziamento.

“Le storie raccontate in questa mostra sono un bel segnale di speranza e ci consentono di capire cosa significa, nei fatti, aver aperto un fondo da 3 milioni per il microcredito”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Quelli in mostra sono i volti di chi ha ricevuto un’occasione, una possibilità. Sono racconti di nascita e rinascita perché con il microcredito alcune imprese sono nate, altre appena avviate hanno trovato un aiuto concreto per non chiudere e, anzi, per crescere. E tante persone e famiglie, grazie al microcredito sociale, hanno potuto superare un momento di difficoltà, evitando di rivolgersi all’usura. Quando c’è una crisi la criminalità arriva veloce, proponendo soluzioni apparentemente semplici. Con questo progetto Roma Capitale ha reso evidente che una risposta efficace e tempestiva da parte delle istituzioni è possibile. Le storie qui raccontate lo dimostrano”.

Dalla sinergia tra istituzioni pubbliche, a marzo 2021, è stato attivato lo sportello territoriale per il microcredito di Roma Capitale, dove si lavora a pieno regime rispondendo alle esigenze dei romani dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00, chiamando lo 060606 per tutte le informazioni necessarie.

“Questa è la finanza d’impatto che serve a superare la grave crisi economica in cui versiamo”, spiega il presidente dell’Ente Nazionale per il Microcredito Mario Baccini, parlando delle finalità del progetto, “e che può essere la chiave di volta della ripresa economica, con effetti sociali davvero significativi e sostenibili. Per questo apprezziamo la sensibilità della sindaca Raggi nell’aver sposato i principi del microcredito e aver impegnato Roma Capitale in un progetto così ambizioso. Noi non guardiamo esclusivamente ai numeri ma alle persone! I numeri sono importanti ma lo sono di più le persone. Per questo ogni pratica, ogni colloquio dei cittadini con i tutor del microcredito è un’azione importante di educazione finanziaria. Il nostro primo indirizzo, come ente pubblico, è quello di diffondere la cultura microfinanziaria, a sostegno di un’indipendenza economica che riduca drasticamente il gap tra bisogno e sua soddisfazione, specie nelle fasce più deboli della società”.

Related posts

Intercettato ed arrestato dai Carabinieri a Roma un uomo trovato in possesso di 32 kg di hashish

Redazione Ore 12

Passeggiate serali nell’area archeologica dei Fori. Si parte il 24 giugno e si chiude il 26 settembre

Redazione Ore 12

A Roma torna il consumo al chiuso. Stop vendita alcolici alle 20

Redazione Ore 12