Covid

Tamponi antigenici rapidi, in una settimana aumentati del 78%

Il numero dei tamponi antigenici rapidi ha registrato una netta impennata, aumentando del 78,5% in una settimana: la media mobile a 7 giorni è salita da 173.235 del 13 ottobre a 309.297 il 19 ottobre; complessivamente, nell’ultima settimana sono stati effettuati 2.151.081 tamponi antigenici rapidi. È quanto emerge dal monitoraggio effettuato dalla Fondazione Gimbe che ha analizzato gli effetti dell’obbligo di green pass nei luoghi di lavoro. La media mobile a 7 giorni dei nuovi vaccinati rimane, invece, sostanzialmente stabile: da 57.275 del 13 ottobre a 58.201 del 19 ottobre; complessivamente nell’ultima settimana sono state vaccinate 407.404 nuove persone (+4,7%). Delle 407.404 nuove persone vaccinate nella settimana 13-19 ottobre, rileva il monitoraggio, l’86,4% appartiene a fasce anagrafiche che includono persone in età lavorativa: 78.387 nella fascia 20-29 anni, 90.960 nella fascia 30-39 anni, 85.745 nella fascia 40-49 anni, 68.812 nella fascia 50-59 anni e 27.934 nella fascia 60-69. “Nell’interpretare gli effetti del green pass su tamponi e nuovi vaccinati – spiega Nino Cartabellotta, presidente di Gimbe – bisogna tenere conto che ogni persona non vaccinata può arrivare a sottoporsi sino a 3 tamponi a settimana, mentre per aumentare la copertura vaccinale è sufficiente che il numero di nuovi vaccinati non tenda allo zero”.
aggiornamento pandemia Covid del 21 ottobre ore 14.57

Related posts

Abrignani (Cts): “Dopo la dose booster richiamo tra 5, 10 anni. Pillole antivirali efficaci se si è contratto l’infezione. Somministrazione a casa dipende da Aifa”

Redazione Ore 12

Costa (Salute): “Prevedo a breve la riduzione dell’isolamento per gli asintomatici”

Redazione Ore 12

Lockdown per i non vaccinati, la prova di forza in Germania e Austria funziona

Redazione Ore 12