Politica

Telegalileo quando una TV muore muore la democrazia

di Fiammetta Modena*

Tele Galileo  quando una TV muore muore la democrazia di Fiammetta Modena * Inquesti giorni ho visto l’ultima, delle tante, serratura chiusa nella editoria locale, Tele Galileo. Quando ero ragazzina le TV locali rappresentavano una via luminosa ed inesplorata, chici lavorava, da imprenditore o giornalista, vi vedeva opportunità e crescita. Negli ultimi 10/15 anni il clima è cambiato: normative, costi, internet, gruppi più grandi e forti sono tutte concause. Ilrisultato è la lenta, inesorabile consunzione di quel mondo fatto di tele emittenti radicate in ambiti territoriali, attrici e protagoniste della propria realtà. Quando si spegne una televisione si acuisce la consapevolezza dei cambiamenti subiti da una generazione, nata nel “piccolo” e “bello” ecostretta a vedere che oggi il piccolo ( in ogni settore) è ancora bello, ma non resiste.  Lacoscienza collettiva ha compreso questi processi, ma non trova le soluzioni. Le istituzioni individuano, quando possibile, supporti che non risolvono ma sostengono per un tempo limitato.  La drammatica chiusura di Tele Galileo è una di queste storie. Nata ufficialmente nel 1989, ora porterà avanti l’attività radiofonica di Radio Galileo, per quanto possibile e cercherà di trasferire i contenuti televisivi sui canali internet e social. Impossibile non condividere la solidarietà verso la proprietà e i giornalisti.  La disgregazione della emittenza locale è anche disgregazione di professionalità che garantisce un’informazione “no-fake”, come ha giustamente ricordato il Presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria, Roberto Conticelli. Se pensiamo che Google ha bloccato 3 miliardi di spot ingannevoli e limitato altri 6 miliardi e 400 milioni ci possiamo rendere conto del fenomeno. In questa situazione drammatica la vicenda di Tele Galileo è un problema di tutti e siamo disponibili a fare il possibile per tutelare l’attività imprenditoriale e il lavoro di giornalisti, tecnici e settoricollegati. Quando si spegne un’emittente,  si spegne sempre un luce di libertà. ·     

  • Senatrice, membro della Commissione Giustizia e Bilancio di Palazzo Madama 

Related posts

Giustizia, Fiammetta Modena (FI): “Bene Presidente Consulta, serve maggiore controllo dello Stato sulle Regioni”

Redazione Ore 12

Speranza (Salute): “Dal 16 maggio stop alla quarantena dai Paesi Ue”

Redazione Ore 12

E’ morta a 100 anni Donna Assunta Almirante, moglie del fondatore del Msi Giorgio Almirante

Redazione Ore 12