Roma Capitale

Torzi-Vaticano, il Gip: “Allarmante facilità dell’attività fraudolenta del broker”

“E’ assolutamente concreto ed attuale il periodo di reiterazione dei delitti della stessa specie di quelli per cui si procede da parte degli indagati. Appare evidente che Gianlugi Torzi, con la collaborazione attiva di prestanome e di tecnici di fiducia, si serva di numerose società, operanti anche all’estero, come schermo per la propria attività imprenditoriale, in gran parte basata sull’elusione fiscale, provvedendo al reimpiego dei proventi illeciti in speculazioni finanziarie”. Così afferma il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Roma, Corrado Cappiello, nel motivare l’ordinanza di custodia cautelare per il broker. 

Il gip poi sottolinea: “Allarmante è la facilità con cui Torzi e i suoi collaboratori siano riusciti a organizzare le operazioni fraudolente, individuando e sostituendo in brevissimo tempo le società da utilizzare per l’emissione e l’utilizzo delle fatture false, necessarie per riscuotere un cospicuo credito personale, celato da fittizi contratti di consulenza, predisposti da professionisti, anche attraverso la falsa retrodatazione della variazione del codice Ateco”.

Related posts

Nuovo servizio di emodinamica all’ospedale dei Castelli

Redazione Ore 12

Duplice tentato omicidio a Ladispoli. Un uomo tenta di uccidere la moglie, ferisce la figlia e tenta poi il suicidio

Redazione Ore 12

Lombardi (Regione Lazio): “Esteso a tutti i Comuni il piano voucher Banda ultralarga per le famiglie meno abbienti”

Redazione Ore 12