Imprese e Sindacato

Turismo, un dipendente su quattro ha perso il lavoro

Il 2020 anno da dimenticare per un settore cardine dell’economia nazionale. L’Osservatorio bilaterale disegna uno scenario a tinte fosche

Il 2020 è stato un anno molto difficile per il settore turistico: le restrizioni agli spostamenti imposte dal governo per arginare la pandemia hanno bloccato tutto. Eppure, secondo i dati dell’osservatorio dell’Ente bilaterale nazionale del turismo, il 2019 era stato un anno record per l’occupazione turistica con più di un milione di lavoratori, che si sono ridotti a 953mila nel 2020. In un solo anno l’intero settore è tornato dunque indietro di dieci anni, registrando gli stessi numeri del 2011. In sostanza, con l’avvento del coronavirus, un dipendente del turismo su quattro ha perso il lavoro. Tra il 2019 e il 2020 sono andati persi 144mila posti di lavoro tra coloro che avevano un contratto stabile. La crisi ha colpito maggiormente le donne (183mila occupate in meno rispetto all’anno precedente), i giovani e gli stranieri: questi ultimi, infatti, hanno visto ridursi l’occupazione del 30% e le giornate lavorative del 40%. I lavoratori stagionali e a termine sono calati rispettivamente del 31,2% e il 40,4%, per un totale di poco più di 200mila dipendenti. Per chi invece aveva un contratto a tempo indeterminato c’è stata una riduzione del 19%. I dati dell’Ente bilaterale del turismo fanno luce sulla situazione drammatica del comparto del turismo. Per il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca, “questa emorragia di professionalità rischia di compromettere le capacità di ripresa del settore e di causare una crisi sociale profonda”.Alla luce di ciò secondo la Federazione, occorre fare uno sforzo per cercare di recuperare le condizioni di occupazione ante-Covid. “Le misure adottate con il nuovo decreto sostegni vanno in questa direzione – ha concluso Bocca – ma serviranno ulteriori sforzi per raggiungere l’obiettivo del pieno rilancio del turismo”.

Related posts

Nasce il Liguria la prima Smart Bay italiana per lo studio del cambiamento climatico

Redazione Ore 12

Anppe Vigili del Fuoco: rinnovo contrattuale non ci convince

Redazione Ore 12

Agroalimentare, Ue: verso obbligo origine in etichetta dal 2022

Redazione Ore 12