Roma Capitale

Ucciso con uno schiaffo a Roma, arrestato il vicino di casa

Un 28enne, già noto alle forze dell’ordine, pugile amatoriale, è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma-Montesacro perché ritenuto gravemente indiziato dell’omicidio preterintenzionale ai danni di Giancarlo Masala, il 62enne deceduto dopo essere rimasto in coma per quasi un anno in seguito a uno schiaffo ricevuto durante una banale discussione.

Il provvedimento scaturisce dalle indagini sviluppate successivamente all’aggressione subita dalla vittima il 5 ottobre 2020, a seguito della quale fu trovato all’esterno della propria abitazione riverso per terra. Trasportato immediatamente presso l’Ospedale Sandro Pertini è stato ricoverato per una grave emorragia cerebrale che lo ha costretto a rimanere in uno stato comatoso per più di un anno, fino al giorno del decesso avvenuto il 17 ottobre 2021 a causa di un peggioramento delle condizioni cliniche. Fondamentali per l’emissione del provvedimento sono state le dichiarazioni assunte. Il procedimento versa tuttora nella fase delle indagini preliminari.

Related posts

Rifiuti, Zingaretti: “Su termovalorizzatore Lombardi molto corretta”

Redazione Ore 12

Arpa, nelle prossime 24-48 ore i dati sulla qualità dell’aria

Redazione Ore 12

Disco verde della Giunta capitolina alla valorizzazione di Borghetto Flaminio

Redazione Ore 12