Roma Capitale

Ztl, l’aula Giulio Cesare boccia la riattivazione nei varchi della Capitale

 L’Assemblea capitolina ha approvato con 21 voti favorevoli e 19 contrari su 41 votanti la mozione a prima forma del capogruppo di Fdi Andrea De Priamo, sottoscritta dal presidente M5S dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito, che impegna la sindaca di Roma, Virginia Raggi a non riattivare i varchi della Zona a traffico limitato fino al 30 aprile. Oltre all’opposizione e al presidente De Vito hanno sostenuto la mozione l’ex capogruppo M5S Paolo Ferrara, e le consigliere Eleonora Guadagno e Teresa Zotta. Il presidente M5S della commissione capitolina Patrimonio Francesco Ardu si è astenuto “L’Aula ha approvato la mozione che come Fratelli d’Italia avevamo presentato per impegnare la sindaca Raggi a sospendere la chiusura della Ztl prevista al termine della data odierna – hanno dichiarato da Fdi il capogruppo Andrea De Priamo e i consiglieri comunali Francesco Figliomeni, Lavinia Mennuni e Rachele Mussolini della lista ‘Con Giorgia’. Nel giorno in cui, nero su bianco, i militari dei Nas hanno accertato che sui mezzi pubblici, che, giova ricordare, sempre l’Amministrazione a guida 5 Stelle dovrebbe sanificare, vi sono tracce evidenti di Covid-19 ritenevamo necessario garantire ai cittadini di poter utilizzare anche il mezzo privato per recarsi nei luoghi di lavoro evitando assembramenti sugli stessi”. Inoltre, secondo Fdi “siccome non di solo Covid si muore, e visto che nel centro storico alla luce della pandemia si è azzerato il turismo, nonché le presenze negli uffici e vi è il rischio concreto di una desertificazione commerciale riteniamo opportuno che i varchi vengano lasciati aperti in questo periodo emergenziale accogliendo l’accorato grido di dolore delle diverse rappresentanze degli operatori commerciali. Ora aspettiamo che la Giunta Raggi attui immediatamente il dispositivo della nostra mozione al fine di favorire la ripresa economica e sociale della città”. “In questo modo, evitate le solite derive integraliste, è stata offerta alla città l’immagine di una maggioranza consiliare formata da forze responsabili, che hanno lavorato insieme nell’interesse della Capitale, oltre a quella di amministratori che hanno a cuore la tutela della salute dei cittadini e il sostegno al tessuto produttivo romano”, è il commento del presidente M5S dell’Aula De Vito. La richiesta, sottolinea De Vito “va incontro all’interesse alla tutela della salute dei romani (non andava infatti ignorato l’allarme emerso oggi a seguito dei controlli effettuati dai NAS sui mezzi pubblici) e allo stesso tempo rispetterà le esigenze dei commercianti, tanto fortemente penalizzati nelle loro attività dagli effetti che la pandemia di Covid ci obbliga a vivere da oltre un anno. Ora la sindaca e la giunta applichino la volontà espressa dall’Aula”, chiede De Vito.

Related posts

Nuovo padiglione per la scuola dell’infanzia e primaria di Roma Capitale, Contardo Ferrini

Redazione Ore 12

Roma, collettore fognario: al via lavori di ripristino in largo Somalia

Redazione Ore 12

I rumors sulla nuova Giunta Gualtieri: vicesindaca Marianna Madia e alla Cultura Giovanna Melandri

Redazione Ore 12