Roma Capitale

Acilia, atti persecutori contro l’ex moglie. I Carabinieri arrestano l’ex marito

Rimane alta l’attenzione dei Carabinieri di Ostia sugli episodi di violenza maturati in ambito familiare, in relazione anche agli eventuali atti persecutori, intervenendo in maniera ferma e tempestiva in tutti quei casi in cui è prevista l’applicazione del cosiddetto “Codice Rosso”. Proprio in tale ambito, i Carabinieri hanno arrestato un 57enne, romano con precedenti penali, che ieri pomeriggio si è reso responsabile di atti persecutori nei confronti dell’ex moglie. Nei fatti, l’uomo si era presentato ad Acilia, presso l’abitazione della donna e, dalla strada, ha incominciato a urlare e inveire contro di lei, con la pretesa di volerla incontrare; al rifiuto della donna comprensibilmente impaurita, ha preso a pugni e calci la porta d’ingresso con una violenza inaudita. Da qui la richiesta di aiuto da parte della vittima che ha chiamato i Carabinieri. La pattuglia di zona si è precipitata nei pressi dell’abitazione e ha arrestato l’uomo accompagnandolo, dopo le formalità di rito, in carcere. Successivamente la donna, visibilmente scossa, ha confessato ai Carabinieri di altri ripetuti episodi di pedinamento effettuati dell’uomo oltre alle numerosissime chiamate e messaggi che aveva ricevuto dall’ex marito.

Related posts

Via libera in commissione Bilancio alla Pisana a modifiche norme del settore turistico

Redazione Ore 12

Aeroporto di Ciampino, Lombardi (Regione Lazio): “Bene sentenza su inquinamento acustico”

Redazione Ore 12

Fuga di gas all’Anagnina. Evacuato un intero palazzo

Redazione Ore 12