La guerra di Putin

Aggressione all’Ucraina, aperta inchiesta per crimini contro l’umanità

Il procuratore capo della Corte penale internazionale, Karim Khan, ha aperto un’indagine su possibili crimini di guerra e crimini contro l’umanità in Ucraina. L’inchiesta, ha spiegato, esaminerà i presunti crimini commessi prima dell’invasione russa, ma ha aggiunto che “data l’espansione del conflitto negli ultimi giorni, è mia intenzione prendere in considerazione ogni crimine commesso da qualsiasi parte in conflitto, in qualsiasi parte del territorio”.Secondo il procuratore, “c’è una base ragionevole per ritenere che siano stati commessi in Ucraina sia presunti crimini di guerra, sia crimini contro l’umanità”. Karim Khan ha spiegato che ”è mia intenzione che questa indagine riguardi anche eventuali nuovi presunti reati che rientrano nella giurisdizione del mio ufficio e che sono commessi da qualsiasi parte in conflitto e in qualsiasi parte del territorio dell’Ucraina”. Una richiesta in tal senso è arrivata, poche ore prima dell’annuncio del procuratore Khan, dal governo lituano che ha denunciato la “brutale aggressione” della Russia contro l’Ucraina e ha sottolineato come sia necessaria “un’azione immediata”, prima di sottolineare di aver informato Kiev che la Lituania “eserciterà il suo diritto di presentare una petizione alla Procura della Corte, secondo lo Statuto di Roma”.

Related posts

  La conquista di Bakhmut è costata caro a Mosca in termini di vite umane

Redazione Ore 12

Conflitto russo-ucraino. Da Bakhmut a Zaporozhye, da Rabotino al tentato sbarco in Crimea, si combatte con alterne vicende

Redazione Ore 12

Ue: “Il Pil della Russia è calato del 10% grazie alle sanzioni”

Redazione Ore 12