Uncategorized

Berlusconi lancia il partito unico di popolari e destre, ma riuscirà a costruirlo? Salvini già si mette di traverso

(Red) Il futuro del centrodestra è nel partito unico che unisca tutti gli alleati, compreso Fratelli d’Italia, e per questa soluzione “c’è una spinta dentro Forza Italia”. È quanto è emerso nel corso della riunione del gruppo di Forza Italia al Parlamento europeo alla quale ha partecipato anche Silvio Berlusconi. La spinta di Berlusconi in questa direzione, potrebbe però portare a seri problemi di adesione di Forza Italia al Ppe, che certamente non vede di buon occhio Lega e soprattutto Fratelli d’Italia, considerati, soprattutto il partito della Meloni, partiti eredi del neofascismo e dunque fuori assolutamente dalla visione politica del Ppe. Oltre ai temi di politica interna, il leader di Forza Italia ha ricordato l’importanza del Green pass. “Il certificato Covid digitale europeo che abbiamo approvato settimana scorsa è importantissimo – si legge in un post su Facebook -. Dal primo luglio avremo uno strumento unico che ci consentirà di tornare a viaggiare in sicurezza senza più test e lunghe quarantene. In appena 62 giorni le istituzioni europee hanno raggiunto un accordo condiviso”. Altro tema affrontato è stato quello del Recovery Fund. “Oggi l’Italia può programmare investimenti per 191,5 miliardi di euro e per altri 30,6 miliardi attraverso il Fondo complementare – ha spiegato Berlusconi -. Avremo la possibilità di costruire infrastrutture e approvare riforme come quelle, decisive, della giustizia e del fisco, fondamentale anche per evitare il dumping degli altri Paesi europei sul costo del lavoro”. Ma sull’iniziativa di Berlusconi sul partito unico arriva la stroncatura di Metteo Salvini: “Nessuno sta parlando di partiti unici.Un conto è collaborare, federare, un conto è mischiare i partiti dalla sera alla mattina. Gli italiani dopo un anno di sofferenza non ci chiedono giochini politici ma fatti: salute, lavoro, riaperture”. Il leader della Lega, Matteo Salvini, chiude così – intervistato a Stasera Italia su Rete 4 – ad ogni ipotesi di un partito unico del centrodestra rilanciata da Silvio Berlusconi. “Presentare pdl, emendamenti, iniziative pubbliche insieme – aggiunge – è un conto. Fondare nuovi partiti non credo che serva e interessi nessuno”.

Related posts

I pediatri regalano nel Lazio latte artificiale alle mamme bisognose

Redazione Ore 12

Edilizia, l’aumento dei prezzi delle materie prime fa lievitare i costi nel comparto. Ci sarà un intervento del Governo

Redazione Ore 12

Appello dell’Unicef ai Paesi del G7. “I vaccini servono ora alle nazioni povere”

Redazione Ore 12