Esteri

Birmania, i golpisti uccidono anche una bimba di sette anni

Una bambina di sette anni è stata uccisa dalle forze di sicurezza a Mandalay. Lo denuncia la famiglia della piccola, secondo quanto riportato dalla Bbc. Il quotidiano locale Myanmar Now scrive che i militari hanno fatto irruzione nella loro casa, nel quartiere periferico di Chan Mya Thazi, e hanno sparato contro suo padre, ma hanno invece colpito la bambina che si trovava in braccio all’uomo. La piccola, che si chiamava Khin Myo Chit, è la più giovane vittima della repressione dei militari. Il fratello di 19 anni è stato arrestato. Secondo Save the Children oltre 20 bambini sono stati uccisi dall’inizio delle proteste ai primi di febbraio. I militari citano 164 vittime, mentre l’Associazione di assistenza per i prigionieri politici (AAPP) stima almeno a 261 il bilancio dei morti durante le repressioni.

Related posts

Il dittatore bielorusso Lukashenko fa dirottare un jet di Ryanair per arrestare un oppositore. L’accusa contro di lui: “Atto criminale. Terrorismo internazionale”

Redazione Ore 12

Gb, immagini di Mosca: jet Cremlino sgancia due bombe per allontanare nave militare inglese

Redazione Ore 12

In arrivo, scadenzati, quattro libri del principe Harry. Il primo il prossimo anno, Giubileo della Regina

Redazione Ore 12