Cronaca

Camogli, frana un costone su cui poggiava il Cimitero, decine di bare finiscono in mare

Poco dopo le 15 di lunedì, una grossa parte del cimitero di Camogli, in via Jacopo Ruffini, è franata in mare: molte bare sono finite in acqua,mentre un gruppo di operai che stava lavorando in zona è riuscito a salvarsi. Sul posto sono arrivati gli agenti della polizia Municipale e i vigili del Fuoco di Rapallo: secondo le prime informazioni, il cedimento avrebbe coinvolto 2 cappelle e fatto finire in mare oltre 200 bare. E’ quanto si legge sull’edizione online del quotidiano ligure il Secolo XIX. Non sono ancora chiare le cause del crollo del terreno che ospita il cimitero, che i residenti della zona hanno osservato increduli: pompieri al lavoro anche con un elicottero e dal mare con una squadra di sommozzatori,anche per pianificare la strategia per il recupero delle bare finite in acqua; sul posto il nucleo Nbcr per la prevenzione del rischio biologico. Tino Revello, assessore comunale ai Lavori pubblici, ha spiegato al Secolo XIX che la zona era “sotto controllo, monitorata e transennata da qualche giorno perché si sentivano scricchiolii”; l’ipotesi è che “la mareggiata abbia scavato circa 50 metri verso l’interno”.

Related posts

Via libera alle misure contro l’inquinamento in Lombardia, ma scoppia la lite tra Regione e Comune di Milano

Redazione Ore 12

La crisi dei matrimoni fa saltare un milione di posti di lavoro

Redazione Ore 12

Narcotraffico: Blitz della Polizia in tre Regioni, sequestrati 450 chili di cocaina

Redazione Ore 12