Esteri

Capodanno cinese, la Malesia  allenta la morsa delle restrizioni anti-Covid

 

La Malesia ha annunciato linee guida COVID-19 più morbide per le imminenti celebrazioni del Capodanno cinese, inclusa la possibilità di cene di ricongiungimento familiare e visite di casa in casa.  A differenza dell’anno scorso, quando le cene di riunione erano limitate a soli 15 membri della famiglia che vivevano entro un raggio di 10 km, non è stato specificato alcun limite per le feste di riunione di quest’anno che si terranno il 31 gennaio.
Il ministro dell’Unità nazionale Halimah Mohamed Sadique ha affermato che le porte del tutto aperte per il Capodanno cinese, tuttavia, non sono consentite. I ricevimenti del Capodanno cinese saranno permessi ma sono limitati agli ospiti invitati e solo entro il 50% della capacità della sede. I ricevimenti organizzati da aziende o associazioni devono tenersi in una sala o in un ristorante, ha detto durante una conferenza stampa.
Anche questi ricevimenti non possono essere tenuti all’aperto o per un lungo periodo di tempo, come le case aperte. Halimah ha aggiunto che le preghiere nei templi saranno consentite anche il 1° e il 2 febbraio, subordinatamente al pieno rispetto delle procedure operative speciali (SOP) pandemiche nell’ambito della Fase 4 del Piano nazionale di ripresa.

Related posts

Violento terremoto (6.0) in Pakistan, almeno 20 le vittime e oltre 300 i feriti

Redazione Ore 12

La Nato dopo il vertice di Vilnius si scopre più compatta. Altra sconfitta per Putin

Redazione Ore 12

Il Papa in Kazakistan per il Congresso delle Religioni. Grande assente il Patriarca di Mosca Kirill. Messaggio di Francesco a Mattarella: “Prego per il progresso e la concordia degli italiani”

Redazione Ore 12