Cronaca

C’è un arresto a Caserta per l’omicidio del giovane pugile, Gennaro Leone

Per la morte di Gennaro Leone, 18 anni, giovane promessa della boxe, ucciso da una coltellata per le strade della movida di Caserta, è stato fermato un 19enne, incensurato. I carabinieri della compagnia di Caserta hanno prima identificato, poi rintracciato il giovane nella sua casa, nell’hinterland napoletano e lo hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per omicidio emesso dalla procura di Santa Maria Capua Vetere. Il giovane è ora in carcere, a Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della magistratura. Dopo la lite, per futili motivi, sfociata nella coltellata fatale che ha reciso l’arteria femorale della vittima, era fuggito. Si era rifugiato a casa. Quando i carabinieri lo hanno fermato non ha detto nulla.

Related posts

Caserta: tenta di incassare Reddito di emergenza con documento falso, arrestata

Redazione Ore 12

Donna assassinata a Faenza, ha confessato il suo assassino

Redazione Ore 12

Scuola, otto studenti su dieci in Italia studiano in Dad

Redazione Ore 12