Roma Capitale

Clan Spada, due fratelli arrestati ad Ostia dalla Polizia di Stato. Per loro le accise di estorsione e spaccio

(Red) Due fratelli appartenenti alla famiglia Spada sono stati arrestati dalla polizia a Ostia con le accuse di spaccio di stupefacenti, sequestro di persona, estorsione e riduzione in schiavitù. L’indagine è partita dalla denuncia della madre di ragazzi tossicodipendenti “stanca di vedere i propri figli utilizzati come schiavi dai venditori di morte”, sottolinea la Questura. Si è trattato di un’indagine lampo quellacondotta dagli agenti della Polizia di Stato del X Distretto Lido, diretto da Antonino Mendolia, indagine che ha fatto emergere in capo ai due, gravissime responsabilità per spaccio di stupefacenti, sequestro di persona, estorsione e di riduzione in schiavitù. Gli arresti sono stati eseguiti nella notte tra venerdì e sabato ed è stato sequestrato anche un appartamento. Questa operazione dimostra come il Clan, malgrado i colpi ricevuti, sia ancora attivo nell’area del litorale romano, con le sue pratiche criminali e la gestione di traffici di stupefacenti e comunque illegali.

Related posts

Tor Bella Monaca, altri tre pusher finiscono in galera. Nuovo blitz dei Carabinieri

Redazione Ore 12

Campidoglio: revocata delibera su discarica a Monte Carnevale

Redazione Ore 12

Regione Lazio: Parco del Circeo, vigileremo sull’uso dei terreni

Redazione Ore 12