Roma Capitale

Colosseo, tre centurioni finiscono nei guai. Denunciati dai Carabinieri

Anche 3 “centurioni”, persone travestite da antichi romani, che chiedevano denaro ai turisti per farsi fotografare con abbigliamento storico, sono finiti nella rete dei Carabinieri del Comando di Roma Piazza Venezia che hanno svolto un mirato servizio di controllo antiabusivismo nell’area del Colosseo e dei Fori Imperiali. Si tratta di tre uomini romani di 54, 48 e 40 anni che sono stati sorpresi in largo Agnesi, sanzionati ai sensi del Regolamento di Polizia Urbana e a cui i Carabinieri hanno sequestrato i costumi e i vari accessori tra tuniche, elmi, creste, cinturoni, sandali, parastinchi. Quattro invece sono stati i “saltafila”, due cittadini indiani, uno pachistano e uno peruviano, sorpresi dai militari mentre esercitavano illegittimamente promozione turistica e intermediazione per la vendita di biglietti di ingresso al Colosseo (preventivamente acquistati online) nelle aree limitrofe all’anfiteatro Flavio. Un cittadino della Mauritania di 32 anni è stato invece sorpreso ad esercitare il commercio ambulante abusivo di vari prodotti. In totale i Carabinieri di Piazza Venezia hanno contestato violazioni amministrative per complessivi 9.000 Euro. Sequestrati bracciali in vari materiali, badge identificativi, blocchi per ricevute e volantini.

Related posts

Rifiuti Roma, voto contro la Raggi, delle due Assessore del M5S in Regione

Redazione Ore 12

E’ morto l’ex direttore de Il Tempo, Marcello Lambertini Padovani

Redazione Ore 12

Il futuro del mare del Lazio è anche nell’uso dello spazio

Redazione Ore 12