Politica

Conte non sarà il candidato comune M5S-Pd alle suppletive di Roma nel seggio che fu di Gualtieri

“Ho declinato” la proposta a candidarsi alle suppletive per il seggio alla Camera lasciato libero da Roberto Gualtieri. Lo annuncia il leader del M5S Giuseppe Conte, rispondendo a una domanda in conferenza stampa a Montecitorio per la presentazione dei Comitati politici del Movimento 5 Stelle. “Avremo un Movimento capace di agire come squadra, nessuno andrà più in ordine sparso” dice il leader del M5S. “Ora c’è la possibilità di far compiere uno scatto al M5S, puntando alle competenze dei suoi uomini e delle sue donne per vincere le sfide che ci attendono e difendere le conquiste già ottenute. Il 9 e il 10 dicembre gli iscritti sono chiamati a pronunciarsi sull’approvazione della nomina dei cinque vicepresidenti e sull’elezione dei componenti dei comitati politici” ha detto Conte. “A pronunciarsi saranno migliaia di iscritti, la partecipazione è l’unico modo che conosciamo per condividere il progetto. Avremo un Movimento capace di agire come squadra. Mi piace sottolineare che le decisioni verranno deliberate da migliaia di iscritti, che contribuiranno a decidere al di fuori di caminetti e stanze segreti”. La squadra “è stata decisa non per correnti o per simpatie, per cordate o conoscenze, ma per competenze”, ha rimarcato l’ex premier rivendicando di non aver “mai pensato di essere l’uomo solo al comando. Si decide tutti insieme”.

Related posts

Grillo congela il voto su Rousseau: “Aspettiamo le idee di Draghi”

Redazione Ore 12

  Maturità 2022, così funzioneranno le prove scritte

Redazione Ore 12

Spettacoli dal vivo, le Regioni chiedono di fissare l’asticella delle presenze all’80% della capienza

Redazione Ore 12