Roma Capitale

Equitazione al Circo Massimo con il Global Champions Tour di Roma

Il Longines Global Champions Tour di Roma si prepara per un’edizione memorabile, destinata a scrivere la storia dell’equitazione e suggellare il legame a doppio filo con le origini e la tradizione della Città Eterna. Sarà l’ineguagliabile palcoscenico del Circo Massimo di Roma, il più grande stadio della storia antica, ancora oggi il più grande mai costruito dall’uomo, la nuova sede del prestigioso circuito internazionale di salto ostacoli che toccherà la Capitale a partire dal prossimo 10 settembre. Ma c’è di più, perché la cosiddetta ‘Formula 1 dell’equitazione’ con le migliori amazzoni e i migliori cavalieri del panorama mondiale disputerà a Roma due tappe consecutive del circuito: a quella già fissata dal 10 al 12 settembre, si aggiungerà infatti una seconda tappa in programma dal 16 al 18 settembre. Anche quest’anno l’ingresso al pubblico sarà gratuito ed un ricco palinsesto di eventi e iniziative accompagnerà le competizioni in calendario. Individuando il Circo Massimo come area idonea ad ospitare l’evento, lo scorso febbraio la Giunta Capitolina aveva approvato una delibera per sancire la partecipazione di Roma Capitale fino al 2025 annoverando il LGCT di Roma tra i Grandi Eventi Cittadini e riconoscendone il pubblico interesse. Sarà dunque un appuntamento con la storia quello che farà di Roma più che mai la Capitale mondiale dell’equitazione. A distanza di oltre duemila anni, quando il Circo Massimo era teatro delle corse dei cavalli e dei “Ludi Romani”, il Longines Global Champions Tour riporterà in una “Special Edition” i cavalli a gareggiare nello storico sito patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. La ‘Formula 1 dell’equitazione’ vedrà anche quest’anno la partecipazione dei migliori binomi del pianeta con le sue due competizioni regine, la gara individuale del Longines Global Champions Tour e la competizione a squadre della Global Champions League. Il format dell’evento prevede di affiancare l’immagine culturale e turistica della Capitale alla sua naturale connotazione di competizione sportiva top-level offrendo, gratuitamente, l’accesso al pubblico sia all’intera manifestazione che a numerose attività collaterali. Il Longines Global Champions Tour di Roma è un evento di particolare interesse per l’Amministrazione come veicolo di promozione turistica e sportiva, ma anche delle buone pratiche a tutela dell’ambiente non avendo alcun impatto sul territorio non essendo previste opere permanenti, né variazioni dell’attuale contesto urbano. Il carattere internazionale della manifestazione costituisce inoltre un altro elemento di prestigio per Roma con una diffusione mediatica globale e una conferma dell’ottima riuscita delle capacità organizzative della nostra città in tema di Grandi Eventi e di accoglienza” aveva dichiarato la Sindaca di Roma Virginia Raggi subito dopo l’annuncio dell’inserimento dell’evento tra i Grandi Eventi Cittadini di Roma Capitale.
Jan Tops, fondatore e Presidente del Longines Global Champions Tour e della Global Champions League: “Voglio esprimere il mio più sincero ringraziamento a Roma Capitale per il sostegno al progetto che permetterà per i prossimi 5 anni lo svolgimento del LGCT in questo luogo davvero incredibile nel cuore dell’antica Roma. I cavalli saranno ancora una volta in competizione al Circo Massimo dopo duemila anni, avremo il privilegio di mettere in scena il salto ostacoli moderno di altissimo livello in un evento sportivo dal grande significato storico”.

Related posts

Ostia: Lega, assurdo prevedere spiagge libere con i bagnini solo nel weekend

Redazione Ore 12

Nepi 2021, Festival Internazionale della Danza e delle Danze, la dedica di Alma Manera alla grande Carla Fracci

Redazione Ore 12

Civitavecchia e Litorale, le pensioni negli uffici postali dal 26 aprile. Ecco il calendario

Redazione Ore 12