Economia e Lavoro

I superbonus fanno volare il comparto dell’edilizia. In 2 anni 20mila nuove imprese

Analisi trimestrale di Unioncamere e Infocamere

L’impatto dei bonus e del superbonus al 110% nel comparto dell’edilizia si fa sentire: il terzo trimestre dell’anno ha chiuso con un segno positivo con un saldo tra aperture e chiusure che si attesta al di sopra di quota 20mila imprese, per l’esattezza 22.258: una soglia superata solo due volte nei trimestri estivi del decenno pre-pandemico. La conferma arriva dall’analisi trimestrale Movimprese, condotta da Unioncamere e InfoCamere, sui dati del registro delle imprese delle camere di commercio, secondo cui a spingere sulla vitalità del sistema imprenditoriale nel trimestre da poco concluso sono state le costruzioni: con 6.200 imprese in più (+0,95% rispetto a fine giugno), hanno contribuito per il 28% al bilancio positivo del periodo. Inotre, negli ultimi due anni il settore ha visto crescere il numero di imprese di quasi 30 mila unità. Sul buon andamento del saldo si riflette, tuttavia, il perdurare della frenata impressa dal Covid alle chiusure di imprese: 40.133 quelle complessivamente registrate fra luglio e settembre, il dato piu’ basso nella serie degli ultimi dieci anni. La tenuta delle iscrizioni (62.391) ha comunque consentito di registrare a fine settembre un saldo di 22.258 imprese in piu’ rispetto alla fine di giugno, portando lo stock delle imprese a raggiungere il valore di 6.166.416 unita’.

Related posts

Mercato immobiliare, finalmente tornano i segnali positivi

Redazione Ore 12

La Bce: “Con il Governo Draghi Spread ai minimi pluriennali”

Redazione Ore 12

Disco verde del Consiglio dei ministri a Pnrr e super-fondo da 30 miliardi

Redazione Ore 12