Covid

Il G7 chiederà all’Oms una nuova inchiesta sulle origini di Covid-19. Anche l’Ue è a favore

(Red) I leader del G7, che si riuniscono venerdì in Cornovaglia, chiederanno una nuova e trasparente indagine da parte dell’Oms sulle origini del coronavirus. Una richiesta avviata dall’amministrazione di Joe Biden e che segue la decisione del presidente degli Stati Uniti di espandere l’indagine americana sulle origini della pandemia, dopo che non sono stati fugati tutti i dubbi sulla possibile fuga del virus da un laboratorio di Wuhan. E sulla richiesta formulata dagli Stati Uniti, con il Presidente Biden, l’Europa si schiera e valuta favorevolmente l’iniziativa e premere sulla Cina affinché si arrivi ad un’indagine seria che consenta di capire la genesi della pandemia di Covid-19. “E’ della massima importanza – scandisce in conferenza stampa a Bruxelles la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen – che sappiamo qual è l’origine del coronavirus” Sars-CoV-2. Sulla stessa linea il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel. “Siamo molto chiari – afferma – serve piena trasparenza, per imparare la lezione. Sosteniamo tutti gli sforzi tesi a fare chiarezza: il mondo ha diritto di sapere esattamente che cosa è successo. Sosterremo certamente tutti gli sforzi per avere trasparenza”.

Related posts

Sarv Cov 2 non molla. L’occupazione nei reparti torna a salire (29%)

Redazione Ore 12

Rezza (Iss): “Carico su strutture sanitarie durerà a lungo”

Redazione Ore 12

Covid-19, dati Agenas: “Ai minimi i posti letto occupati negli ospedali”

Redazione Ore 12