Primo piano

Italia blindata dal 3 al 5 aprile. Zona rossa a Pasqua e Pasquetta. Restrizioni anche dal 15 marzo con un Decreto ad hoc

Dal 3 al 5 aprile tutta Italia sarà in zona rossa, compresi quindi i giorni di Pasqua e Pasquetta. E’ la posizione del governo emersa durante la riunione con Regioni ed enti locali. Le nuove misure restrittive anti-Covid saranno valide dal 15 marzo al 6 aprile in base a un decreto legge.  Nel Cdm, infatti è stato approvato un decreto legge, e non un Dpcm. “Il premier Draghi e questo governo ritengono importante  coinvolgere il Parlamento e avere un confronto con tutte le forze politiche” fa sapere il ministro Mariastella Gelmini, precisando che il nuovo provvedimento, con ogni probabilità, “entrerà in vigore dal 15 marzo”.  Dal presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini è arrivato un “giudizio positivo” sul decreto legge che il governo si appresta a varare, “anche perchè permette a noi presidenti di prendere misure provinciali”. “Il virus si sta espandendo, misure restrittive oggi, per salvare l’estate – avrebbe detto il governatore dell’Emilia Romagna secondo fonti che assistono alla riunione -. Prima le facciamo meglio è. Occorrono massima cautela e prudenza”.

Related posts

Emergenza Covid-19: Draghi nomina un Alpino al posto di Arcuri

Redazione Ore 12

Cacciari sul Green Pass: “Obbligo spacciato come libera scelta”

Redazione Ore 12

Draghi: “Mantenere contatti aperti con l’Afghanistan anche dopo il 31 agosto”

Redazione Ore 12