Imprese e Sindacato

L’addio di Alitalia è tutto in uno sciopero

La nostra ormai ex Compagnia di bandiera costretta a cancellare il 62% dei voli nazionali ed internazionali

“A seguito degli scioperi nel settore del trasporto aereo proclamati da alcune sigle sindacali per l’intera giornata di venerdì 24 settembre 2021, Alitalia è stata costretta a cancellare una serie di voli, sia nazionali che internazionali, programmati per quel giorno”. L’annuncio arriva dal sito della compagnia aerea che ha pubblicato la lista delle cancellazioni.
“Come conseguenza delle cancellazioni dei voli del 24 settembre per gli scioperi di 24 ore, l’azienda è stata costretta ad annullare anche alcuni collegamenti nei giorni 23 e 25 settembre 2021″, ha spiegato Alitalia, sottolineando che “per limitare i disagi dei passeggeri” è stato “attivato un piano straordinario che prevede l’impiego di aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali, con l’obiettivo di riprenotare i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni sui primi voli disponibili in giornata”. Inoltre, la compagnia invita tutti i viaggiatori che hanno acquistato un biglietto per volare il 24 settembre, e anche nella serata del 23 e nella prima mattina del 25 settembre, a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, sul sito di Alitalia, chiamando il numero verde, o contattando l’agenzia di viaggio dove hanno acquistato il biglietto. Infine, in caso di cancellazione del volo, Alitalia mette a disposizione un cambio di prenotazione, o la possibilità di chiedere un rimborso del biglietto, senza alcuna penale, fino al primo ottobre.

Related posts

Per il lavoro indipendente lockdown infinito 350mila occupati in meno

Redazione Ore 12

La vacanza 2021 è ormai in agriturismo

Redazione Ore 12

Contratto dei ferrovieri, sottoscritto l’accordo ponte

Redazione Ore 12