Covid

L’Ema pronta a decretare la terza dose per tutti. Somministrazioni a sei mesi dalla seconda

L’Agenzia Europea del farmaco starebbe già pensando ad estendere la terza dose a tutti, probabilmente con una somministrazione da affiancare al vaccino contro l’influenza stagionale. “L’Ema – spiega al Corriere della Sera Marco Cavaleri, responsabile della strategia – sta valutando l’uso di una terza dose del vaccino Pfizer per persone di almeno 16 anni da somministrare sei mesi dopo la seconda. I dati presentati finora dimostrano che c’è una risposta immunitaria molto buona dopo la terza”. Dall’altra parte dell’Oceano la Fda americana l’ha autorizzato solo per gli over 65. I medici però chiedono un confronto con il ministero della Salute. Il presidente dell’Ordine di Roma, Antonio Magi, pretende sia “attivata il prima possibile la procedura”. Ma le posizioni, anche all’interno dei camici bianchi, non sono univoche. Il presidente della Federazione dei Medici Filippo Anelli rileva che è più “una pretesa psicologica perché siamo sulla linea del fronte. Al momento i dati non segnalano un’importante riduzione dell’efficacia vaccinale tra i sanitari, ma monitoriamo”. La Commissione tecnico-scientifica dell’Aifa aveva chiarito che “l’inclusione nella popolazione cui somministrare in via prioritaria la terza dose può essere considerata a seconda del livello di esposizione all’infezione”.
aggiornamento pandemia covi del 24 settembre ore 15.29

Related posts

La Presidente von der Leyen pronta a discutere di brevetti sui vaccini

Redazione Ore 12

Covid, i nuovi positivi sono 907. 24 le vittime del virus

Redazione Ore 12

Conferma da MinSalute: “Booster ai guariti dopo 5 mesi”

Redazione Ore 12