Roma Capitale

Malamovida, Carabinieri in azione a Campo de’ Fiori, Monti, Trieste, Nomentano, Salario e Piazza Bologna

Ennesima ondata di controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nelle zone della movida della Capitale, attività pianificata per prevenire e, laddove necessario, reprimere episodi di illegalità e degrado nei quartieri più frequentati dal “popolo della notte”.

Dopo i controlli a Ponte Milvio di giovedì sera, sotto la lente dei Carabinieri sono finite le zone di Campo dè’ Fiori, Monti, Nomentano, Salario, Trieste e piazza Bologna.

Nel Centro Storico, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro, col supporto di militari giunti da altri Comandi Compagnia del Gruppo di Roma, hanno denunciato, con l’accusa di ricettazione, un 44enne romeno, senza fissa dimora e con precedenti, trovato in possesso di uno smartphone, contenente una scheda sim francese, del quale non sapeva giustificare il possesso e che non era in grado di sbloccare.

Un 26enne del Bangladesh è stato, invece, segnalato all’autorità amministrativa perché trovato in possesso di un involucro contenente alcune dosi di hashish, per uso personale.

Nelle zone comprese tra Nomentano, Salario, Trieste e piazza Bologna, invece, i Carabinieri della Compagnia Roma Parioli hanno sanzionato, per 150 euro a testa, i gestori di due locali, un bar e una pizzeria, in quanto hanno continuato a vendere alcolici per asporto anche dopo l’orario previsto. Richiesta anche l’emissione del provvedimento di chiusura all’Autorità competente.

I Carabinieri hanno poi sanzionato i titolari di tre locali in viale Ippocrate per non aver adottato tutte le cautele possibili ed utili ad evitare il disturbo alla quiete pubblica. Anche in questo caso è stata richiesta l’emissione del provvedimento di chiusura.

Nel corso delle attività, i Carabinieri hanno anche denunciato due persone – un 24enne e un 28enne – sorpresi alla guida delle rispettive auto con un tasso alcolemico oltre il consentito.

Altri 18 giovani sono stati sanzionati per violazioni al regolamento urbano perché in possesso, in strada e oltre l’orario consentito, di bevande alcooliche.

I Carabinieri hanno infine contestato a due studenti universitari il possesso di modica quantità di marijuana. Entrambi sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma.

Nel corso delle attività sono state controllate complessivamente 380 persone, 84 veicoli e 16 esercizi commerciali.

Related posts

Dalla Regione Lazio in arrivo i sostegni per librerie, cinema e teatri

Redazione Ore 12

I vertici di Farmacap si dimettono in Aula Giulio Cesare: “Compito finito”

Redazione Ore 12

Acea entra nel business dei servizi di ricarica per la mobilità elettrica

Redazione Ore 12