Primo piano

Meteo, in arrivo la tempesta dell’Immacolata. Le previsioni de ilmeteo.it

Neve in arrivo nel giorno dell’Immacolata anche in pianura. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito ilmeteo.it avvisa che saranno sette giorni carichi di maltempo e di un clima via via più rigido su molte regioni. Nelle prossime ore un vortice freddo abbandonerà lentamente l’Italia influenzando il tempo al Centro-Sud e in Sardegna con rovesci diffusi e soprattutto nevicate a quote di collina sull’isola e al Centro e a 1000 metri al Sud.Un primo vortice depressionario è già in azione sull’Italia e sta attualmente muovendo il suo baricentro verso Sud. Dopo un lunedì sei gennaio ancora piuttosto instabile per le nostre regioni meridionali e per parte di quelle centrali, quella di martedì 7 sarà una giornata interlocutoria, con residue note d’instabilità solamente all’estremo Sud e con bel tempo al Centro-Nord, anche se, attenzione, su questi ultimi settori farà freddo, specie di notte e al primo mattino, con i termometri che scenderanno ben al di sotto dello zero. Tuttavia, si tratterà di una quiete solo temporanea, prima della tempesta, quella dell’Immacolata.
Mercoledì 8 arriverà infatti un altro vortice ciclonico pronto a minacciare il giorno di festa destinato così a trascorrere all’insegna di un freddo maltempo su molte regioni del Centro-Nord. Le basse temperature favoriranno l’arrivo della neve, a tratti anche copiosa, sui settori più occidentali della Val padana. Con tutta probabilità si imbiancheranno saranno città come Torino, Alessandria, Milano e Piacenza, ma la neve potrà cadere a quote bassissime anche sulla Liguria, sul resto dell’Emilia e sui comparti più settentrionali ed occidentali del Veneto.
Altrove sarà la pioggia il fenomeno più rilevante e potrà scendere anche a carattere di rovescio temporalesco, specie sul comparto tirrenico del Centro e sulla Sardegna.
Le cose andranno meglio solamente sui settori adriatici e al Sud, dove tuttavia il meteo andrà peggiorando verso fine giornata in Campania.  Arriviamo così alla giornata di giovedì 9 dicembre quando il maltempo sarà in azione soprattutto su gran parte dell’area tirrenica del Centro e su molti angoli del Sud, mentre al Nord la situazione andrà rapidamente migliorando, salvo per residue piogge al Nordest.
Attenzione anche alla neve che potrà cadere ancora in mattinata sui rilievi alpini orientali a bassissima quota, ma anche sui comparti centrali appenninici intorno ai 7/800 metri e più alto su quelli meridionali. In seguito, un terzo ciclone pare intenzionato ad interessare il nostro Paese tra venerdì 10 e sabato 11, condizionando così in parte anche il prossimo weekend.

Related posts

Il Cts dice sì al Festival di Sanremo senza pubblico

Redazione Ore 12

Il Black Friday? Una coccola per il cervello

Redazione Ore 12

ERIC, il primo assistente virtuale della Fondazione Policlinico Gemelli a Roma

Redazione Ore 12