Politica

Obbligo del Green Pass, Fondazione Gimbe avverte: “Serviranno 15 milioni di tamponi a settimana”

L’emergenza Coronavirus in Italia continua e il governo ha deciso di rendere obbligatorio il Green Passdal prossimo 15 ottobre per tutti gli impieghi del pubblico e del privato. Sarebbero circa quattro milioni – si legge sul Fatto Quotidiano – i lavoratori che non si sono ancora vaccinati. E il numero è sottostimato dal sommerso. Solo che se non si vaccineranno entro il 15 ottobre (venerdì prossimo, quando scatterà l’obbligo del Green pass nei luoghi di lavoro pubblici e privati) saranno necessari 12-15 milioni di tamponi a settimana. Operazione del tutto impossibile: “Non abbiamo questa capacità produttiva”, dice Nino Cartabellotta. Il presidente della Fondazione Gimbe, conti alla mano, mette in guardia il governo. “La soluzione – prosegue Cartabellotta al Fatto – se questi 4-5 milioni di lavoratori continueranno a opporre resistenza, sarà quella di “andare verso un obbligo vaccinale”. Ipotesi che ora è sul tavolo del governo. Anche se solo come possibile strada, come provvedimento estremo, come conferma di fatto il ministro della Salute, Roberto Speranza. “L’obbligatorietà del vaccino è tra le possibilità, ma in questo momento il governo ha scelto un’altra strategia. Tuttavia abbiamo un margine per valutare e vedere”.
aggiornamento Green Pass del 12 ottobre ore 15.11

Related posts

Covid 19, la dichiarazione di Roma è per quasi tutti un evento storico che chiude le porte in faccia ai nazionalismi

Redazione Ore 12

Landini (Cgil) promuove Draghi ma chiede una assunzione per ogni pensionamento nella P.A.

Redazione Ore 12

Mattarella: “Riaffermare l’impegno contro la criminalità”

Redazione Ore 12