La guerra di Putin

Pentagono: “Incontro con alleati martedì in base militare Usa in Germania”. In Russia primi dubbi sull’operazione militare in Ucraina

Il capo del Pentagono, Lloyd Austin, ospiterà un incontro con gli alleati per discutere del conflitto in Ucraina nella base militare Usa di Ramstein in Germania. Lo ha reso noto il portavoce del Pentagono, John Kirby. “L’obiettivo è mettere insieme le parti interessate di tutto il mondo per una serie di incontri sulle ultime necessità militari dell’Ucraina – ha spiegato il portavoce – per assicurare che la sicurezza e la sovranità dell’Ucraina sia rispettata e sviluppata nel lungo periodo”. Intanto sul terreno della crisi l’intelligence britannica, ancora una volta fa il punto sulla situazione. Nonostante la riorganizzazione, le truppe russe schierate in Ucraina “stanno ancora soffrendo per le perdite subite nelle fasi precedenti del conflitto”. Questo un passaggio dell’ultimo bollettino dell’intelligence militare britannica. “Per provare a ricostituire le loro depauperate forze, sono giunti a trasportare l’equipaggiamento inutilizzabile in Russia per le riparazioni”. Va detto, poi, che in Russia crescono i dubbi sull’operazione militare voluta da Putin. Come svelato da Bloomberg, alcuni alti funzionari avrebbero cercato di dissuadere Putin dal proseguire nell’invasione. Tra le motivazioni che i funzionari avrebbero avanzato, c’è anche quella economica: il Paese, temono, potrebbe essere riportato indietro di decenni, in termini di risorse e benessere. Ma il presidente russo tira dritto e nelle sue ultime dichiarazioni, fa sapere: “Il nostro unico scopo è aiutare la nostra gente che vive nel Donbass. Noi opereremo con coscienza, e otterremo la normalizzazione della vita nel Donbass”. Putin non guarda solo alla situazione militare e si concentra proprio sulla ricetta economica improntata sull’autarchia, ma con l’aiuto della Cina. Il presidente ha detto di augurarsi che la nicchia di mercato che si è liberata dopo l’abbandono delle marche straniere di abbigliamento venga riempita dagli stilisti russi. Lo stesso vale per il settore dell’alimentazione. Mentre la piccola e media impresa dovrebbe puntare alla realizzazione di progetti congiunti russo-cinesi.

aggiornamento la Guerra di Putin ore 15.37

Related posts

Crisi Russia-Ucraina, nuovo colloquio tra Papa Francesco e il Presidente Zelensky

Redazione Ore 12

L’intelligence britannica: “Crescenti difficoltà dei russi per le perdite e la logistica. Bombe a nord di Kiev”

Redazione Ore 12

Biden e Scholz concordano: “Se Mosca usa il nucleare le conseguenze sarebbero gravi”

Redazione Ore 12