La guerra di Putin

Peskov (Russia): “Altri paesi nel mondo attendono di occupare il posto dell’UE per il gas russo”

 

Altre regioni in tutto il mondo hanno dimostrato un crescente interesse per il gas russo e questo colmerà il vuoto lasciato dalla diminuzione della domanda dell’Eurozona, ha detto mercoledì ai giornalisti il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. “L’Europa non è l’unico consumatore di gas naturale e non è l’unico continente che ha bisogno di gas naturale per garantire alti tassi di sviluppo. Ci sono regioni che stanno facendo progressi molto più rapidi e hanno programmi di sviluppo molto più ambiziosi. In queste regioni, la domanda di gas [russo] sarà in grado di compensare pienamente la mancanza di domanda sul fronte europeo”, ha specificato Peskov. La crisi energetica dell’UE è peggiorata all’inizio di luglio, quando sono emerse le prime interruzioni delle forniture di gas dalla Russia a un certo numero di Stati europei. In particolare, ciò è stato innescato da problemi tecnici e di manutenzione intorno alle turbine del gasdotto Nord Stream dalle sanzioni occidentali guidate dagli Stati Uniti. Successivamente, la Commissione europea ha esortato il blocco continentale a prepararsi in anticipo per un arresto completo delle forniture di gas russo. La CE ha anche messo insieme un piano per ridurre volontariamente il consumo di gas da parte di tutti gli Stati membri del 15% dal 1 ° agosto 2022 al 31 marzo 2023.

Related posts

Mariupol, sono usciti dell’inferno dell’acciaieria altri civili

Redazione Ore 12

Zelensky guarda al futuro: “L’Ucraina deve diventare il paese più libero, moderno e sicuro d’Europa”

Redazione Ore 12

Via Crucis del Colosseo, l’Ambasciata di Kiev a Roma dice non alle donne russe ed ucraine insieme nel portare la croce

Redazione Ore 12