Esteri

Putin incontra Xi Jinping e lo ringrazia: “La posizione cinese è equilibrata”. Xi: “Serve stabilità ed energia positiva in un mondo di caos”

Un ringraziamento al presidente cinese Xi Jinping per la sua “posizione equilibrata” sull’Ucraina è stato espresso dal capo di Stato russo Vladimir Putin durante il primo incontro tra i due dirigenti dopo l’avvio dell’offensiva di Mosca del 24 febbraio. Il colloquio si è tenuto a Samarcanda, in Uzbekistan, in occasione di un vertice dell’Organizzazione di Shanghai per la cooperazione, un organismo regionale nato circa 20 anni fa. Durante l’incontro Putin ha condannato i “tentativi di creare un mondo unipolare”. Un riferimento, questo, al sostegno all’Ucraina offerto dagli Stati Uniti sul piano politico e militare. Xi ha detto che la Cina vuole con la Russia una collaborazione tra “grandi potenze”. Dell’Organizzazione di Shaghai per la cooperazione fanno parte Cina, India, Russia, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan e Uzbekistan. Hanno status di Paesi osservatori Mongolia, Afghanistan, Bielorussia, Iran e Pakistan. Sullo sfondo a Samarcanda il tema di Taiwan, l’ex Formosa, considerata da Pechino una provincia ribelle e non uno Stato sovrano e ora al centro di rinnovate tensioni tra Cina e Stati Uniti. Poi Xi che ha detto di voler condividere con Putin idee sui rapporti bilateriali e su questioni d’importanza regionale e internazionale. La Cina – ha detto il presidente cinese Xi Jinping incontrando il presidente russo Vladimir Putin a margine del summit – vuole lavorare con la Russia per “instillare stabilità ed energia positiva in un mondo di caos”. “Di fronte a un mondo in cambiamento, a tempi di trasformazione e mutamenti storici, la Cina – ha aggiunto Xi – vuole lavorare con la Russia per dimostrare la responsabilità di grandi potenze e instillare stabilità ed energia positiva in un mondo di caos”.  La Cina ha ribadito di essere interessata a maggiore cooperazione con la Russia e “a un forte sostegno reciproco su questioni di mutuo interesse”, ha detto il presidente cinese Xi Jinping. Xi ha precisato che tra i reciproci interessi figurano “commercio, agricoltura e altri settori”. La cooperazione tra i due paesi va iscritta nel quadro di organizzazioni come l’Organizzaione per la cooperazione di Shanghai (Sco) oggi riunita al massimo livello a Samarcanda e come i Brics (Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica).

Related posts

La ex Procuratrice Generale di Herat (Afghanistan) diventa cittadina italiana per meriti speciali

Redazione Ore 12

Haiti, arrestata la presunta mente dell’uccisione del Presidente

Redazione Ore 12

Sea Watch chiede aiuto: “La guardia costiera libica minaccia di arrestarci”

Redazione Ore 12