Roma Capitale

Ragazze uccise in Corso Francia, il Gup: “Le due giovani erano sulle strisce”

La notte tra il 21 ed 22 dicembre 2019 Gaia Von Freyman e Camilla Romagnoli sono state investite mentre stavano attraversando in modo regolare, sulle strisce pedonali. Il giudice del tribunale di Roma avvalora la tesi dei consulenti di parte e lo spiega in un passo delle motivazioni della sentenza di condanna ad 8 anni di reclusione nei confronti di Pietro Genovese, il giovane che era alla guida dell’auto che investì le ragazze. Le due ragazze erano “sulle strisce pedonali, nel tratto della terza corsia di sinistra di corso Francia, dopo che queste avevano iniziato l’attraversamento con il verde pedonale ma si erano fermate per aver notato alla loro sinistra provenire dal precedente semaforo ad alta velocità tre auto impegnate, di fatto in una gara di sorpassi, che non accennavano a rallentare”. 

Related posts

Bracciano, inaugurato nuovo reparto di lungodegenza dell’ospedale

Redazione Ore 12

Roma: Imàgo inaugura una splendente estate sui tetti della Capitale

Redazione Ore 12

Street art a Roma, spunta il Berlusconi Terminator

Redazione Ore 12