Regioni

Regione Lazio, al via voucher taxi gratuiti per docenti e personale Ata

Al via il progetto SCHOOL ride LAZIO, voucher taxi gratuiti per docenti e personale ATA degli istituti scolastici pubblici di Roma. Con uno stanziamento della Regione Lazio di 4.172.798,36 di euro, i beneficiari potranno recarsi al lavoro utilizzando un voucher taxi dell’importo di € 12,50 a corsa, per un massimo di due corse al giorno da e verso l’istituto scolastico di riferimento, per un totale di 10 voucher pro capite. Per accedere al beneficio il docente o il personale ATA dovrà collegarsi tramite Spid alla WebApp schoolridelazio.astralspa.it. In seguito potrà richiedere il servizio taxi con le modalità e gli strumenti disponibili sul mercato, specificando di voler utilizzare il voucher; a fine corsa mostrerà sul suo smartphone il QR code del voucher, precedentemente attivato sulla WebApp, all’operatore Taxi che scalerà l’importo di € 12,50 dalla corsa effettuata. A gestire la procedura sarà Astral spa che rimborserà a ogni operatore taxi l’importo corrispondente alla somma dei voucher ricevuti.  
“Continua l’impegno della Regione Lazio a favore delle attività scolastiche – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità Mauro Alessandri – Dopo le Linee S, rete di bus integrativi per gli studenti, è ora il momento di una misura per facilitare la mobilità di docenti e personale ATA. Il sistema dei voucher, che sarà attivo per l’intera durata del periodo di emergenza, ci permetterà di decongestionare ulteriormente metro e autobus e di garantire gli spostamenti in totale sicurezza. Come già quello offerto dalle Linee S, inoltre, ancora un supporto flessibile e calibrato sulle esigenze di chi, come il personale scolastico, assicura quotidianamente un servizio pubblico essenziale.” 

Related posts

Apt Basilicata si affida a “State of mind”

Redazione Ore 12

Latina, denuncia Fenascop Lazio: “Da Asl false promesse su vaccino ad operatori sanitari psichiatrici”

Redazione Ore 12

Xylella, sostegni ai Comuni da Regione Puglia per le pratiche agronomiche obbligatorie. Pentassuglia: “5 mln di euro per contrastare la batteriosi”

Redazione Ore 12