Primo piano

Ristoranti, poter restare aperti la domenica salva, secondo la Coldiretti, l’80% delle attività

La possibilità di rimanere aperti durante il weekend vale in questo momento l’80% del fatturato settimanale di ristoranti, pizzerie ed agriturismi duramente provati dallo smart working e dalle chiusure forzate che travolgono a valanga interi settori dell’agroalimentare Made in Italy, con vino e cibi invenduti per un valore stimato in 11,5 miliardi nell’ultimo anno. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare positivamente lo slittamento delle nuove eventuali misure di chiusura non più dalla domenica, ma dal lunedì successivo. Un annuncio importante – sottolinea la Coldiretti – in attesa del prossimo il cambio di colore delle regioni con mezza Italia che rischia di entrare in zona a rischio dove è proibito il servizio al tavolo e al bancone per bar e ristoranti. Anche alla luce dell’avanzare della campagna di vaccinazione – sottolinea la Coldiretti – sarebbe importante consentire le aperture serali anche per limitare gli assembramenti all’aperto sulle strade, nelle piazze e sul lungomare. Nei locali della ristorazione sono state infatti adottate importanti misure di sicurezza, quali – conclude la Coldiretti – il distanziamento dei posti a sedere facilmente verificabile, il numero strettamente limitato e controllabile di accessi, la registrazione dei nominativi di ogni singolo cliente ammesso.

Related posts

Operazione Icaro della Guardia di Finanza, sequestro per contrabbando di 17 aeromobili

Redazione Ore 12

Mobilità aerea, da metà giugno possibile volare da Genova a Trapani con i Boeing di Tayranjet

Redazione Ore 12

Alternanza scuola lavoro, gravissimo incidente per un 17enne in una carrozzeria di Merano

Redazione Ore 12